Uber Eats, più sicurezza per i rider con tre nuove funzioni “salva vita”

Safety Checklist, Helmet Verification e Ride Check tre funzioni che hanno l'obiettivo di rendere il lavoro del rider di Uber Eats più sicuro.

uber-accordo-postmates-food-delivery-usa

Si sa, la vita dei rider – che sia in motorino o in bicicletta – non è proprio una passeggiata di salute. Proprio per questo motivo Uber Eats ha implementato tre nuove funzioni che hanno l’obiettivo di render più sicuro questo lavoro.

Nello specifico, le tre novità sono: Safety Checklist, Helmet Verification e Ride Check. Tutte e tre si attivano nel momento in cui il ciclofattorino accede all’app di Uber su scooter o bicicletta.

Il primo step è la Safety Checklist: come suggerisce il nome, si tratta di una lista di controllo per la sicurezza, e che quindi chiede al rider se ha fatto manutenzione alla bicicletta, indossato l’equipaggiamento adatto, utilizzato il supporto per lo smartphone, verificato che la borsa sia ben fissata o indossato un caso in caso si muovesse a bordo di un motorino.

Ecco quindi che per chi fa consegne in sella ad un motorino arriva la nuova feature Helmet Verification, ovvero un sistema che richiede al rider di scattarsi un selfie con il casco ben allacciato prima di partire per le consegne.

Infine con la tecnologia RideCheck – anche grazie un incrocio di dati Gps – permette di verificare la presenza di possibili imprevisti e potenziali incidenti. Lo stesso rider, in caso di problemi, può avvisare la centrale Uber tramite l’app o far sapere che tutto procedere per il meglio.

Potrebbe interessarti anche