di Valentina Dirindin 16 Luglio 2020
prosciutto

Terribile incidente sul lavoro a Udine, dove un giovane operaio di 24 anni è rimasto schiacciato da una pressa nel prosciuttificio di San Daniele. Il ragazzo purtroppo non ce l’ha fatta, e anche l’intervento dell’ambulanza non è servito a salvarlo. L’incidente, avvenuto nell’azienda di San Daniele del Friuli alle 8.30 del mattino, è in fase di indagine da parte dei Carabinieri della locale stazione e degli ispettori dell’Azienda sanitaria, che stanno valutando le dinamiche per accertare eventuali responsabilità.

Alessandro, giovane operaio manutentore, era originario di Bari e abitava a Osoppo, in provincia di Udine. Al momento dell’incidente, stava lavorando nel reparto in cui si mettono sottovuoto i prosciutti, quando è rimasto schiacciato da una grande pressa per il confezionamento sottovuoto dei prodotti. Ora la macchina è stata messa sotto sequestro dalla Procura di Udine, che proverà ad accertare in che modo è entrata in funzione in quel momento.

Lo stabilimento in cui è avvenuto il drammatico incidente, quello del prosiuttificio Principe, fa parte del gruppo Kipre, che proprio in questi giorni sta incontrando i sindacati per presentare il nuovo piano finanziario. In una situazione già delicata, i sindacati hanno indetto  una giornata di sciopero nei tre stabilimenti Kipre del Friuli Venezia Giulia e un’assemblea pubblica dalle 11 alle 12 nel piazzale di fronte lo stabilimento di San Daniele, rilasciando un comunicato congiunto in cui si ribadisce che è inaccettabile morire sul posto di lavoro.

[Fonte: Huffington Post]