di Manuela 8 Gennaio 2020
vongole

L’UE ha approvato la proroga per la pesca della vongola di taglia minima in Italia. Grazie ad essa solo l’Italia per il 2020 potrà pescare la piccola vongola nota come lupino. Nel resto dell’Europa la taglia minima per poter pescare le vongole è di 25 millimetri, mentre per la vongola nostrana la taglia minima è di 22 millimetri.

Fedagripesca-Confcooperative ha spiegato ad Ansa che, grazie a questa delibera, è stata messa la parola fine ala diatriba fra Italia e Spagna. Per quest’anno, almeno, per il prossimo si vedrà. Tale scelta, fra l’altro, è confermata da evidenze scientifiche e non danneggia il settore delle vongole. Il fatto è che nel Mar Adriatico queste vongole crescono più lentamente: se si dovesse attendere il raggiungimento dei 25 millimetri si rischierebbe la morte per anossia.

Grazie a questa deroga, gli italiani potranno continuare a trovare sulle tavole uno dei prodotti più amati: nel 75% dei primi piatti a base di pesce, infatti, le vongole non mancano mai. Ed è salvo anche tutto il settore: la produzione annuale si attesta su 20mila tonnellate di pescato per un valore di 60 milioni di euro che diventano poi 140 milioni se si pensa a tutta la filiera nel suo insieme.

In realtà a fine 2019, Riccardo Rigillo, direttore della sezione pesca e acquacoltura del Ministero delle Politiche agricole, aveva già firmato una proroga per permettere la pesca di esemplari da 22 millimetri fino a fine gennaio, il tutto in attesa del via libera dell’Unione Europea.