di Valentina Dirindin 13 Aprile 2020
londra

In UK la popolazione sta affrontando, come in molti altri Paesi, un problema di povertà diffusa legato all’epidemia di Coronavirus, e 1,5 milioni di britannici non hanno da mangiare per un intero giorno. I dati, a sole tre settimane dal lockdown, sono stati rilasciati dalla Food Foundation, che ha spiegato che – oltre agli 1,5 milioni di persone che digiunano per un giorno intero – addirittura sono circa 3 milioni le persone costrette a saltare alcuni pasti perché non hanno denaro a sufficienza per fare la spesa.

Più di 1 milione di persone hanno riferito di aver perso tutto il loro reddito a causa della pandemia, e la direttrice della fondazione, Anna Taylor, ha affermato che la crisi “richiede investimenti urgenti e sostanziali da parte del governo centrale, che deve mettere i soldi direttamente nelle tasche delle famiglie che non possono permettersi il cibo”.

Anche le organizzazioni benefiche che gestiscono le donazioni di cibo stanno lottando per far fronte a un enorme aumento delle richieste dei pacchi di emergenza. Sabine Goodwin, coordinatrice dell’Independent Food Aid Network, ha affermato di temere che le risposte del governo siano troppo lente e che la situazione “si stia sfuggendo al controllo”, visto che stanno assistendo a un aumento del 300% delle richieste di cibo rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

[Fonte: The Guardian]