UK, il misterioso sequestro del superyacht russo con “cantina dei vini infinita”

Avvolto nel mistero sul nome del proprietario il sequestro del superyacht russo Phi, con piscina d'acqua dolce e cantina dei vini "infinita".

spiriti

Un superyacht con “cantina vini infinita” è stato sequestrato in UK, a Londra, nell’ambito delle sanzioni alla Russia per l’invasione dell’Ucraina, e dei controlli sui cosiddetti oligarchi vicini a Vladimir Putin. Ma il proprietario è avvolto nel mistero: lo yacht Phi, una imbarcazione da circa 50 milioni di euro, appartiene a un individuo il cui nome non è stato rivelato dalle autorità inglesi, ma che il ministro dei Trasporti Grant Shapps ha definito non attualmente colpito da sanzioni però con “stretti legami” col presidente russo.

I funzionari del Ministero hanno riferito che la proprietà della barca era abilmente camuffata con la registrazione a nome di una società con sede a Saint Kitts e Nevis, paradiso fiscale dei Caraibi, e la bandiera maltese. Il Phi, lungo 58,5 metri, ha una serie di caratteristiche di lusso che includono una piscina d’acqua dolce, un “attico” sul ponte superiore e una “cantina infinita” secondo il sito web del produttore Royal Huisman.

super yacht cantina infinita

courtesy Grant Shapps/Twitter

Il ministro Shapps ha detto che il Phi era a Londra per un “refitting” ma non andrà “da nessuna parte in questo momento. È solo un’altra indicazione che non rimarremo a guardare mentre gli amici di Putin possono navigare in tutto il mondo su questo tipo di yacht e le persone in Ucraina stanno soffrendo”, ha detto.