di Veronica Godano 13 Novembre 2019
unilever

Cambio della guardia in casa Unilever. Marijin Dekkers si dimette con effetto immediato. Al suo posto, nella multinazionale anglo-olandese proprietaria di alcuni tra i marchi più conosciuti nel settore dell’alimentazione, delle bevande, dei prodotti per l’igiene e per la casa, subentra Nils Andersen, consigliere non esecutivo. Andersen fa parte del consiglio di amministrazione di Unilever da aprile 2015. In precedenza, è stato amministratore delegato di AP Moller – Maersk e presidente e amministratore delegato di Carlsberg e Carlsberg Breweries.

Positivi i valori di crescita dell’ultimo trimestre (luglio – ottobre 2019) che hanno fatto registrare un fatturato netto di 13,3 miliardi di euro in crescita del 5,8 per cento. Il risultato si deve a nuove acquisizioni e a effetti valutari favorevoli. Tra le ultime novità, Burger King che, assieme a Unilever, ha lanciato in UE il Rebel Whopper, il suo primo hamburger vegetale.

Dekkers, in carica dal 2016, ha deciso di andare via per concentrarsi su nuovi progetti che lo vedono fondatore e presidente. La sua Novalis LifeSciences è una società di consulenza e investimento che opera nel settore delle scienze della vita. Recentemente ha raccolto capitali per un importo di 85 milioni di dollari per il suo primo fondo, Novalis LifeSciences Investments I, L.P., che investirà in 8-12 aziende alle prese con la commercializzazione di tecnologie all’avanguardia in vari segmenti nel settore delle scienze della vita.

Fonte: Il Sole 24 Ore