di Valentina Dirindin 3 Giugno 2020
proteste usa

Continuano gli scontri negli Usa dopo la morte di George Floyd, il cui video del fermo di polizia ha fatto il giro del mondo: decine di migliaia di persone in piazza, centinaia di arrestati e qualche morto, tra cui un ristoratore del Kentucky.

David McAtee, che gestiva un’attività di barbecue nella parte occidentale di Louisville, è morto lunedì mattina in quello che le forze dell’ordine sostengono fosse uno scontro a fuoco tra un folto gruppo di civili e la polizia cittadina, che ha tentato di disperdere la folla.

L’uomo è stato raggiunto da un colpo di arma da fuoco mentre si trovava nel parcheggio del Dino’s Food Mart. Qui, nel giro di poche ore dopo la notizia, si sono radunate centinaia di persone stringendosi intorno a Odessa Riley, madre di McAtee, definito da tutti un “pilastro della comunità”.

La versione ufficiale della polizia è che nel tentativo di sgomberare una grande folla radunatasi nel parcheggio del supermercato, a un certo punto sono stati colpiti e hanno risposto al fuoco. l governatore ha ordinato alla polizia di stato del Kentucky di indagare sulla sparatoria, che potrebbe inasprire le tensioni fra cittadini e forze dell’ordine, in questo momento esasperate in tutti gli Stati Uniti.

[Fonte: Eater]