di Valentina Dirindin 24 Marzo 2021
krispy kreme ciambelle covid

Ciambelle gratis a chi si vaccina contro il Covid: è l’iniziativa di Krispy Kreme, celebre catena Usa di dolciumi.

Uno dei tanti incentivi offerti dalle aziende del Paese per contribuire a promuovere e accelerare la campagna vaccinale, che negli Stati Uniti ha già coperto oltre il 38% della popolazione, con più di 128mila dosi somministrate. Krispy Kreme fa la sua parte per convincere la popolazione a vaccinarsi, offrendo ciambelle gratuite ai clienti che forniscono la prova dell’avvenuta imminizzazione.

L’offerta dell’azienda durerà fino alla fine del 2021 e non ha limiti alle ciambelle gratuite, quindi una persona vaccinata potrebbe potenzialmente andarci ogni giorno. Inoltre, l’azienda, offre ai propri dipendenti fino a quattro ore di ferie retribuite per ottenere entrambe le dosi del vaccino, nonostante non li obblighi a farlo, considerando il vaccino una “scelta personale”.

Krispy Kreme non è l’unica azienda americana che agevola i propri dipendenti che vogliono vaccinarsi: altre (Kroger, Petco e Publix per esempio) offrono buoni regalo o premi in denaro ai dipendenti che fanno questa scelta.

La catena di ciambelle, celeberrima in America, ha fatto anche sapere che nelle prossime settimane supporterà anche lavoratori e volontari nei siti di vaccinazione con ciambelle gratuite in alcuni centri in tutto il paese.

[Fonte: Insider Food]

1