Usa, le condizioni dei rider di New York definite “atroci” da uno studio

Tra sfruttamento economico e rischi per la salute, le condizioni dei rider americani in uno studio della Cornell University.

rider

Sottopagati o non pagati affatto, in condizioni di lavoro antigieniche, a rischio di incidenti o di violenza: è lo stato dei 65.000 rider di New York, secondo un rapporto pubblicato da Los Deliveristas / Worker’s Justice Project e Cornell University. Il rapporto è indicativo già dal titolo: “Essential but Unprotected”, riferendosi agli ultimi due anni, dove ordinare cibo a domicilio è stato l’ancora di salvezza durante la pandemia. E mentre i colossi del delivery prosperano, per i lavoratori va sempre peggio.

“Gli addetti alle consegne di cibo di New York rischiano la vita per portare pasti caldi e pronti alle porte di migliaia di persone ogni giorno”, ha affermato Ileen A. DeVault, professore di storia del lavoro presso la Scuola ILR e direttore accademico del The Worker Institute. “Questo rapporto rivela il mondo atroce in cui vivono questi lavoratori. Affrontano pericoli ovunque: nelle strade trafficate, in costante esposizione a minacce per la salute, per i salari bassi che intrappolano le loro famiglie nella povertà e attraverso la discriminazione e il trattamento ingiusto da parte di molti ‘datori di lavoro’, proprietari di ristoranti e clienti. Questo rapporto è un punto di partenza per una riforma disperatamente necessaria”.

Come tutti i lavoratori della gig-economy, i rider delle piattaforme cadono in aree grigie o in lacune dei quadri legali esistenti, sicché il loro status occupazionale e il rapporto con le piattaforme rimangono non regolamentati. I risultati del sondaggio hanno rivelato che le già precarie condizioni di lavoro dei corrieri del food sono solo peggiorate durante la pandemia, comprese le questioni di sottopagamento o mancato pagamento della paga base e delle mance. Circa il 42% dei lavoratori che hanno partecipato allo studio ha riferito di aver riscontrato mancati pagamenti totali o parziali.

rider food delivery consegna fattorino

Il sondaggio ha anche scoperto che per i lavoratori delle consegne, il posto di lavoro comprende le strade della città, i ristoranti dove ritirano il cibo, le porte d’ingresso dei clienti e gli atri degli edifici e gli ascensori. Sebbene i lavoratori delle consegne siano considerati lavoratori essenziali, mancano delle garanzie di base e delle condizioni igieniche sul lavoro. Il 49% degli intervistati ha riferito di aver avuto un incidente durante una consegna. Di questi lavoratori, il 75% ha dichiarato di aver pagato le cure mediche con i propri fondi personali.

Il pericolo più grave che devono affrontare i lavoratori delle consegne è diventare vittime di aggressioni violente quando le loro biciclette elettriche vengono rubate. Questo problema diffuso è peggiorato anche durante la pandemia. Il 54% dei partecipanti al sondaggio ha riferito di aver subito un furto di biciclette e circa il 30% di questi ha affermato di essere stato aggredito fisicamente durante la rapina.

Potrebbe interessarti anche