di Valentina Dirindin 25 Luglio 2020

Negli Usa sono quasi 16mila i ristoranti che chiuderanno per sempre a causa del Coronavirus. A dirlo è Yelp, società di americana di recensioni e prenotazioni online per i ristoranti, che fa sapere che attualmente 26.160 dei suoi affiliati sono chiusi, e di questi 15.770 hanno dichiarato che la decisione è definitiva, e non rialzeranno mai più le serrande.

Le chiusure improvvise, le riaperture spesso brevi e con regolamentazioni incerte, i cambiamenti nelle abitudini dei cittadini a causa della pandemia hanno spinto il settore sull’orlo di una crisi gravissima e forse irreparabile.

“Il settore della ristorazione è quello che attualmente subisce le chiusure più elevate, superando anche quello della vendita al dettaglio”, afferma il rapporto stilato da Yelp.

“Sfortunatamente, prevediamo che queste chiusure continueranno”, ha dichiarato all’Abc Justin Norman, vice presidente della sezione di data analisi di Yelp. “Man mano che i casi COVID-19 continuano a salire”, ha spiegato, “prevediamo che gli Stati arretreranno o ritarderanno i piani di riapertura, che avranno inevitabilmente un impatto sul futuro successo di tutte le aziende, compresi i ristoranti, che potrebbero sempre più trasformare le chiusure temporanee in chiusure permanenti”.

Non è solo il report di Yelp a delineare una situazione tragica: i ristoranti hanno perso più entrate e posti di lavoro rispetto a qualsiasi altro settore, secondo l’Ufficio censimento degli Stati Uniti, e un sondaggio della National Restaurant Association di giugno ha mostrato che il servizio di ristorazione ha perso quasi $ 120 miliardi di vendite durante i primi tre mesi della pandemia.

[Fonte: Abc]