Valdicastello: clienti di un ristorante bersagliati da uova lanciate da ignoti

A Valdicastello i clienti di un ristorante sono stati vittime di un lancio di uova da parte di ignoti. Ma non è la prima volta che in zona succede un fatto del genere.

Ristorante Il Giardino degli Elfi

Nella zona di Pietrasanta c’è un problema con i lanciatori di uova. I clienti del ristorante Il Giardino degli Elfi a Valdicastello sono stati bersagliati da uova lanciate da ignoti.

Tutto è successo qualche giorno fa. I clienti del locale erano seduti tranquillamente fuori, ai tavoli, quando una quindicina di uova gli è piovuta dal cielo. I titolari del ristorante Il Giardino degli Elfi raccontano che erano circa le 22.45: una macchina scura si è fermata fuori dal cancello e ne sono scese due persone a piedi. Queste hanno lanciato 7-8 uova in due salve, da una distanza di circa 30 metri.

Prima del lancio si era sentito un rumore preceduto da un risucchio, quasi come se avessero utilizzato un qualche attrezzo spara-uova. Tuttavia qualcosa non ha funzionato come previsto e quasi tutte le uova sono cadute già rotte, molte sono finite sulla tettoia.

ristorante

I clienti si sono spaventati, anche se dopo qualche minuto hanno ricominciato a mangiare. I titolari, però, dopo aver fatto foto e video, il giorno successivo sono andati dai Carabinieri e hanno sporto denuncia contro ignoti (i due lanciatori di uova sono scappati, ma uno dei titolari è riuscito a prendere la targa dell’auto).

Secondo loro, è probabile che si tratti di gente del posto. Uno che arriva da fuori, infatti, difficilmente entrerebbe in un lungo vialetto interno per compiere un gesto del genere.

Ma non è stato l’unico caso. Martedì mattina, qualcuno ha tirato delle uova contro l’ingresso della scuola Bibolotti di Tonfano. La preside Carmen Menchini ha spiegato che la scalinata era tutta sporca. Inoltre altre uova sono state lanciate contro la porta e la finestra. Danni non ce ne sono stati, hanno pulito tutto, ma anche loro hanno segnalato il fatto ai Carabinieri di Tonfano.

Anche la preside non si spiega il gesto: attualmente non ci sono lezioni e nella scuola sono aperti solamente gli uffici.

Potrebbe interessarti anche