di Valentina Dirindin 12 Novembre 2020
carabinieri

Positivo al Coronavirus abbandona l’isolamento domiciliare e decide di andare a mangiare un po’ di sushi al ristorante: succede a Noale, in provincia di Venezia. L’uomo, naturalmente, è stato immediatamente denunciato per la grave violazione delle norme di contenimento alla diffusione del Coronavirus.

Nonostante sapesse di aver contratto il Covid-19, infatti, l’uomo ha deciso di non rispettare il divieto di lasciare la propria abitazione fino alla sopraggiunta negatività, ma di andare in un sushi bar in via Gagliardi. Peraltro, lo ha fatto dopo le 18, quando il ristorante avrebbe dovuto essere chiuso alla clientela. Per questo il proporietario del locale non gli ha permesso di entrare e, dopo un litigio, ha chiamato i carabinieri, che sono intervenuti per accertare la situazione.

Al loro arrivo hanno scoperto che l’uomo avrebbe dovuto essere in quarantena e, trovandolo in un evidente stato di agitazione, hanno a loro volta chesto l’intervento di un’ambulanza. l’uomo è stato trasportato in ospedale per accertamenti ma, una volta uscito, si troverà una bella denuncia penale a suo carico. Le imputazioni, per chi viola la quarantena pur sapendo di essere positivo, vanno dalle tentate lesioni all’omicidio volontario, se si contagia qualcuno che poi muore a causa del virus.

[Fonte AdnKronos]

1