di Dissapore Dissapore 23 Marzo 2021
Vincenzo Tiri e Cioccocrusco

Non sappiamo come si chiamerà, né di preciso quanto costerà, ma possiamo metterci la mano sul fuoco: si farà desiderare parecchio il nuovo lievitato di Vincenzo Tiri, celebrità del panettone se ne esiste una, e Antonio Cammarota (aka Cioccocrusco), ideatore di un’elegante barretta di cioccolato fondente con peperone crusco, nonché sponsor di questa seconda edizione dell’UltraPop festival.

Proprio ieri, durante il primo panel di Dissapore del festival 100% digitale organizzato da Multiplayer, Movieplayer e LegaNerd, i due imprenditori lucani hanno annunciato la loro nuova collaborazione, sulla quale a quanto pare lavorano da ben due anni.

Una sperimentazione ardita, considerando che gli ingredienti in gioco sono cioccolato, amarena e peperone crusco. Due gli scogli che meritano particolare sperimentazione: il mantenimento della croccantezza che caratterizza il peperone fritto, prodotto ormai iconico della Basilicata, e la resa del cioccolato, che tende naturalmente ad asciugare i lievitati (lo avrete notato con i panettoni, quasi certamente). Anche per questo, si è optato per il cioccolato bianco, aggiungendo un’ulteriore difficoltà: l’equilibrio tra i sapori non sarà difficile da raggiungere.

Dicono Tiri e Cammarota che sarà un lievitato per tutte le stagioni, che lo mangeremo a colazione e sul gelato, come dolce da fine pasto e a merenda. In ogni caso, sarà lanciato dopo pasqua e lo troveremo online, acquistabile sia dal Tiri 1957 che da quello di Cioccocrusco.

Se volete saperne di più seguite il nostro panel di ieri, condotto dalla direttrice di Dissapore Chiara Cavalleris: è ricco di aneddoti e curiosità sui lievitati che da queste parti amiamo tanto, dai trucchi per riconoscere la vera artigianalità in etichetta alla distinzione del buon cioccolato.

L’UltraPop Festival continua fino al 25 marzo. Noi di Dissapore vi diamo appuntamento a domani, mercoledì 25, alle ore 12, per un’intervista dedicata al critico mascherato Valerio Visintin.

1