Vino, 150 nuovi ettari per il Barbera d’Asti

Tramite graduatoria, l'assessorato all'Agricoltura e Cibo della Regione Piemonte ha assegnato 150 nuovi ettari da destinare alla docg Barbera d'Asti.

vino

Cresce la superficie nazionale dedicata al vino Barbera d’Asti. Altri 150 ettari di vigneti sono stati infatti destinati alla rivendicazione della docg Barbera d’Asti.

È quanto è stato approvato, tramite graduatoria, dall’assessorato all’Agricoltura e Cibo della Regione Piemonte per l’anno 2021 dopo l’analisi delle richieste per un totale di 250 ettari, con 299 aziende coinvolte,  presentate dal Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato.

“Il grande numero di aziende che hanno partecipato al bando dimostra che la DO Barbera d’Asti è considerata nuovamente competitiva a livello produttivo e che si guarda ai futuri impianti con positività, ma anche tenendo conto che è necessario gestire le DO a partire dagli impianti di nuovi vigneti”, dice l’assessore regionale all’Agricoltura e Cibo Marco Protopapa.

 

Potrebbe interessarti anche