Vino, il valore dell’imbottigliato certificato sfiora i 10 miliardi di euro

Il valore dell'imbottigliato certificato nel 2021 sfiora i 10 miliardi di euro: un traguardo che infonde ottimismo nel mondo del vino.

bottiglie vino

Il valore complessivo dell’imbottigliato certificato nel 2021 da Valoritalia sfiora i dieci miliardi di euro: è quanto emerso dalla presentazione dei dati inerenti ai processi di certificazione di 218 denominazioni di origine italiane, in occasione dell’Annual Report a Roma. Importante notare, in questo contesto, che di fatto nonostante le difficoltà determinate dall’emergenza sanitaria le vendite  di vino a denominazione siano forti di una crescita in doppia cifra (+12%), infondendo un rinnovato (e necessario) ottimismo verso un futuro che di fatto sembrava configurarsi in modo piuttosto minaccioso.

firenze-furto-ristorante-140-bottiglie-vino

Nel contesto del Vigneto Italia la locomotiva rimane ancora una volta il Nord Est, con il Pinot Grigio delle Venezie, il recente balzo dalla Valpolicella e in particolare l’universo Prosecco (che di fatto comprende sia la Doc Prosecco che le Docg del Conegliano-Valdobbiadene e dell’Asolo), autori di una crescita complessiva che nel biennio 2020-21 ha fatto registrare un +22,7% per una mole produttiva totale di poco inferiore al miliardo di bottiglie. Notevoli anche le impennate di altre denominazioni come il Brunello di Montalcino (+40%, tanto che l’annata 2016 è già praticamente sold out), Barolo (+27%), Gavi (+23%), Franciacorta (+12%), Chianti Classico (+11%), Nobile di Montepulciano (+10%).

“Oggi certifichiamo quasi 20 milioni di ettolitri, equivalenti al 56% della produzione nazionale di tutte le Do, per un totale di quasi 2,1 miliardi di bottiglie” ha commentato a tal proposito il Direttore Generale di Valoritalia Giuseppe Liberatore. “Nel nostro sistema vengono gestiti i movimenti di 95mila operatori che rappresentano buona parte dell’intero comparto vitivinicolo. Una macchina organizzativa estremamente sofisticata, unica nel suo genere, che costituisce una sorta di benchmark a livello mondiale”.