di Prisca Sacchetti 10 Ottobre 2012
stop, alcol, minori, 18 anni

Alla Camera dei deputati è stato approvato un emendamento al decreto Sanità voluto dal ministro Balduzzi, che vieta di vendere alcolici ai minori di 18 anni, con pesanti sanzioni per chi trasgredisce: da 250 fino a 1.000 euro (raddoppiate se il fatto si ripete).

“Chiunque venda bevande alcoliche”, specifica l’emendamento, “ha l’obbligo di chiedere all’acquirente, all’atto dell’acquisto, l’esibizione di un documento di identità”.

Per volere dell’Udc, prima firma quella del leader Pier Ferdinando Casini, il divieto è stato esteso anche ai distributori atuomatici, che vanno obbligatoriamente attrezzati con sistemi di “rilevazione dei dati anagrafici dell’utilizzatore mediante sistemi a lettura ottica dei documenti”.
[Corriere.it]