di Prisca Sacchetti 26 Settembre 2012
pistacchi, bronta

Alla settimana della moda, conclusa ieri, è scoppiata la disfida del pistacchio. Protagonisti da una parte i pistacchi americani inseriti dal loro consorzio, American Pistachio Growers, nel kit “di sopravvivenza” fornito alle modelle, e offerti in degustazione durante i molti aperitivi delle sfilate milanesi. Dall’altra gli amati pistacchi di Bronte, difesi da “We love pistacchio verde di Bronte Dop” principio guida di Nino Marino e Vincenzo Longhitano, fondatori di “Vincente Delicacies”.

I due giovani imprenditori di Bronte vogliono preservare l’unicità di questo frutto, e, spaventati dalla baldanza degli American Pistachio Growers, invitano a diffidare dalle imitazioni.

Il pistacchio di Bronte d’altra parte, ha caratteristiche uniche e inconfondibili: come il colore verde smeraldo e il profumo intenso, ricco, resinoso legato da sempre alla preparazione dei tradizionali dolci siciliani, tipo gelati, croccanti, torte, biscotti, torroni e torroncini.
[Ansa]