di Prisca Sacchetti 26 Settembre 2012
cinque terre, via dell'amore

Al grido di “Se non le tieni su, le terrazze vengono giù”, Claudio Burlando vuole dare soldi ai ragazzi per fare i contadini, così sarà più facile fermare frane e crolli. Il governatore della Liguria l’ha deciso dopo la frana dell’altro giorno sulla via dell’Amore, nel Parco delle Cinque Terre.

Secondo Burlando, la causa delle tragedie ambientali che colpiscono la Liguria è sempre la stessa, nessuno lavora più la terra, che abbandonata va in malora. La Regione ha preparato una legge per creare cooperative che metteranno in sicurezza boschi e terrazze lasciati al loro destino. Ripagate come? Attraverso un fondo cui attingere per convinvere i figli a riprendere il lavoro che i loro padri non possono più fare.

Nel frattempo, ieri, si sono registrati nuovi crolli nella celebre passeggiata fra Manarola e Riomaggiore, ancora chiusa al traffico.
[Corriere.it]