C’è anche il festival nazionale di cucina per bambini

Si è chiuso a Modena il primo festival nazionale di cucina per bambini, ospitato nelle sale e nel giardino del ristorante Secchia Rapita. A sperimentare il piacere di cucinare con le proprie mani i piatti da mettere in tavola sono stati oltre 1700 bambini, con progetti e laboratori riservati ai più piccoli. Per tracciare l’identikit […]

Festival, cucina, bambini, modena

Si è chiuso a Modena il primo festival nazionale di cucina per bambini, ospitato nelle sale e nel giardino del ristorante Secchia Rapita. A sperimentare il piacere di cucinare con le proprie mani i piatti da mettere in tavola sono stati oltre 1700 bambini, con progetti e laboratori riservati ai più piccoli. Per tracciare l’identikit del frequentatore tipo della rassegna bisogna pensare a bimbi con genitori sensibili ai problemi dell’alimentazione, alla qualità e varietà del cibo.

Ogni bambino poteva cucinare fino a dieci ricette, il menu prevedeva frittatina con doppio salto mortale di cipolla, bombette di carne in sabbia di pangrattato, tigelle rotanti. Per partecipare ogni bambino ha pagato da 10 a 24 euro, a seconda di ciò che ha cucinato e mangiato, entrata ovviamente gratuita per i genitori.

Da segnalare l’errore della Gazzetta di Modena, che ha confuso lo chef dell’Osteria Francescana di Modena, Massimo Bottura, che dall’Australia ha spiegato una ricetta grazie a un videomessaggio, con il giornalista/umorista del Corriere, Luca Bottura.
[Gazzetta di Modena]

Massimo Bottura
Potrebbe interessarti anche