di Prisca Sacchetti 27 Giugno 2013
colazione

Per capire l’idea fino in fondo bisogna ricordarsi che la domenica mattina, specie nelle grandi città, molti bar sono chiusi. E che mentre di cuochi a domicilio se ne trovano parecchi, ormai, chi consegna a casa la colazione è ancora una mosca bianca.

Stanche di lavoretti precari, le torinesi Luisa Pellegrino, 30 anni e Gabriella Lovera, 37, hanno dato vita a Pilou – La colazione del giorno prima del lunedì. Consegnano la colazione a domicilio (costo 8 euro la singola, 15 la doppia), facendo assegnamento sul nostro bisogno di coccole.

Luisa insegna inglese mentre Gabriella organizzava eventi, ma dal venerdì alla domenica si dedicano alla nuova attività facendo la spesa al mercato contadino di Porta Palazzo e dedicandosi alla preparazione della colazione. Tutto fresco e artigianale, c’è un menu ma spesso i clienti “si accontentano” di quel che trovano nel sacchetto, dipende da cosa le ragazze trovano al mercato.

La colazione si ordina scrivendo una mail a lacolazionedipilou@gmail.com entro le 12 di sabato, viene consegnata solo a Torino dalle 9 alle 14 in base alle richieste dei clienti, e tutto sommato gli affari promettono bene: attiva da pochi mesi Pilou soddisfa oltre 50 richieste a settimana.

I mezzi per farsi conoscere sono stati i soliti: amici, passaparola, una pagina Facebook.

Prima di avviare l’attività Luisa e Gabriella hanno frequentato per tre mesi un corso di somministrazione alimenti e trovato un laboratorio di catering che affittano nel weekend. Ma ora sono contente, e pensano di far crescere il business con le colazioni aziendali e altri servizi di catering.
[La nuvola del lavoro]