di Prisca Sacchetti 29 Ottobre 2012
torta, cioccolato,

Cosa c’entra il cioccolato con il Premio Nobel? C’entra eccome. Sappiamo da tempo che certi cibi ricchi di flavonolo come il cacao, aumentano le capacità intellettuali. Visto che il cioccolato fondente è ricchissimo di flavonolo, chi ne consuma tanto dovrebbe essere più sveglio degli altri.

Ora la Columbia University di New York ha preso in esame i dati sul consumo di cioccolato di 23 Paesi e ha contato i premi Nobel fino al 2011, con l’idea che questo numero potesse riflettere l’intelligenza della gente che vive in ogni singolo Paese.

I risultati sono sbalorditivi. La Svizzera, che è prima per consumo di cioccolato –30 chili per persona all’anno– è anche il Paese con più premi Nobel. In fondo alla classifica ci sono Giappone, Brasile, Portogallo, Plonia e Italia: meno cioccolato (sotto i 5 chili) e meno premi Nobel. Unica eccezione la Svezia, Paese organizzatore del Nobel, molti premi e modesti consumi di cioccolato (6,4 chili). Come si spiega? Non sarà che il comitato che assegna il premio Nobel ha un occhio di riguardo per gli svedesi?
[La Stampa]