di Prisca Sacchetti 3 Settembre 2012
spesa, supermercato

Altroconsumo ha firmato un’indagine sui costi medi dei prodotti in diversi supermercati e città d’Italia, per sancire il vincitore, di ciascuna categoria, in tema di risparmio. Al primo posto fra i capoluoghi italiani dove sono presenti i supermercati più convenienti c’è Arezzo, seguita da Firenze, Pisa e Modena, mentre all’estremo opposto della classifica si trova Aosta, patria del carrello più caro.

La spesa media annua più bassa si registra a Pisa, con 6mila euro (qui è la concorrenza fra i supermercati a portare i maggiori vantaggi al budget familiare) a fronte del picco di 6.600 euro a Cagliari. Fra i supermercati vince U2, del gruppo Unes, seguito dall’insegna Doc Supermercati del gruppo Coop, mentre i colossi Esselunga, Iper, Conad e Ipercoop si attestano solo in terza posizione.

L’indagine ha stabilito anche che per risparmiare sulla spesa familiare sono da evitare i prodotti di marca, che spesso non sono sinonimo di migliore qualità: scegliendo gli omologhi di marchio commerciale nei supermarket si risparmia il 38%, arrivando fino al 61% in meno per i prodotti a marchio hard discount.
[La Repubblica]