di Prisca Sacchetti 17 Agosto 2012
festival vegetariano, gorizia

Gli organizzatori del Festival Vegetariano di Gorizia, il principale evento nazionale dedicato alla green way of life, l’avevano detto. Chiunque decida di alimentarsi in modo etico e rispettoso dell’ambiente, compresi i palati più scettici, non deve per forza rinunciare al gusto.

L’allestimento per la terza edizione, in programma dal 31 agosto al 2 settembre nel centro storico di Gorizia, va proprio in questa direzione. Sette aree bistrot, ristorante con menù ispirati al Ricettario vegetariano (32 pagine, 5 euro, introduzione di Margherita Hack, ospite del Festival), numerosi piatti ispirati alla cucina regionale, dalla caponata alla siciliana ai friarielli nella vellutata di fagioli neri.

Un ruolo centrale lo avrà la frutta, ingrediente essenziale di piatti affermati –dal clafoutis di ciliegie al flan di mele– o più originali come il risotto alle fragole con formaggio di capra o il sorbetto alle rose. Gli aspiranti gourmet vegetariani avranno la possibilità di seguire una serie di laboratori a tema.
[LeiWeb]