di Prisca Sacchetti 2 Agosto 2012
lele mora, libero, festa

Il suo destino si conoscerà solo a ottobre, quando il Tribunale di Milano si pronuncerà sulla richiesta di affido ai servizi sociali. Forse alla comunità Exodus di don Antonio Mazzi, come hanno chiesto i suoi legali.

Ma dopo più di un anno di detenzione nel carcere milanese di Opera per bancarotta fraudolenta, Lele Mora è ora un uomo libero. La pena (quattro anni e tre mesi per bancarotta) è stata sospesa. Nel motivare il provvedimento il giudice ha parlato di una depressione che s’è fortemente aggravata, condizioni precarie di salute testimoniate da un calo di “50 chili”.

Per festeggiare la scarcerazione dell’ex agente dei vip, Lele Mora, suo figlio Mirko ha organizzato un party per pochi intimi, un pugno di amici e qualche showgirl, nell’abitazione di Milano.

mioorto, sassicaia

Curiosa la combinazione gastronomica della festa, almeno per quello che è possibile vedere. Nella cassettina Mioorto, azienda agricola bergamasca specializzata in ortaggi destinati alla IV gamma (insalate in busta) potrebbe esserci di tutto, meno enigmatico il contenuto della cassa in legno proveniente da Bolgheri e griffata Sassicaia.
[Repubblica.it]