criscito, sculli, osteria del coccio

Non c’è magna-magna senza il suo ristorante. Oggi tocca all’Osteria del Coccio di Sturla, a Genova, che nel maggio del 2011 ha ospitato l’incontro tra Sculli, Criscito e “il pregiudicato bosniaco Safet Altic”. L’incontro, al quale erano presenti anche i titolari del ristorante, Luca e Stefano Pollicino, è finito nel dossier sul calcioscommesse oggetto di indagine della Procura di Cremona. Per giunta un incontro a ristorante chiuso, il sogno di ogni foodie che si rispetti: il patron che apre solo per te il suo risto.

Dalla home del Coccio: “Situata in un tranquillo angolino di piazza Cadevilla, a Sturla, proprio sotto il cavalcavia di via Caprera, l’Osteria del Coccio è l’ideale per un pranzo o una cena in un’atmosfera calda e informale, da locanda di una volta: ci sono piatti e bicchieri in cotto, fiaschi di vino Chianti, primi piatti e sughi fatti in casa, specialità di carne alla griglia e alla fine di ogni pasto il limoncello lo offre la casa, ed offriamo anche il coperto comprensivo di pane toscano di Altopascio”.

[Corriere.it]

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento