di Marco Zanella 18 Giugno 2012
Germania, nudi, supermercato, spesa

Senza vestiti e senza vergogna, orgogliosamente come mamma li ha fatti ma non per qualche rivoluzione smutandata, o svestiti ad ogni costo tipo Sara Tommasi.

No, nudi per fare la spesa gratis.

Sabato scorso duecentocinquanta coraggiosi abitanti di Süderlügum (Frisia settentrionale, al confine tra Germania e Danimarca) si sono messi in coda completamente nudi in attesa che aprissero le porte del nuovo supermercato cittadino.

Era l’idea di qualche perverso cervello del marketing per promuovere l’apertura del nuovo negozio: buono spesa da 270 euro ai primi cento temerari che, chiappe al vento, presenziano all’inaugurazione.

“Pensavo ne venissero dieci” ha detto il direttore del supermercato. E invece, già la sera prima i più audaci avevano si erano messi in coda, lista della spesa in mano, per non perdere l’occasione di sfilare ignudi e allo stesso tempo, di rifornire la dispensa di casa.

Alla fine sono entrati in cento facendo razzia tra gli scaffali del supermercato, nudi per un carrello pieno di birra, patatine king size e snack.

Non è la prima volta che succede, non sarà l’ultima. Se la moda arriva in Italia, complice la crisi, voi…?

[Corriere.it]