recensione

Pizza Chef a Roma, recensione: forse sarà la tua pizza in teglia preferita. O forse menti

Siamo stati a provare una piccola ma agguerrita pizzeria a Roma. E nella loro pizza in teglia c'è un equilibrio che non lascia indifferenti. La nostra visita da Pizza Chef

pizza chef

Sara Longo e Mario Panatta hanno aperto ufficialmente Pizza Chef nel 2017. Dico ufficialmente perché la pizzeria era curata, sempre da loro, fin dall’anno prima, sotto la veste di consulenti. Siamo a Roma, in zona Furio Camillo, ai bordi dell’Appio Latino. In poche vie hanno preso posto diverse pizzerie, tonde e al taglio, ma questo indirizzo è sicuramente superiore a parecchie di loro.

Per quanto riguarda il locale, è la pizzeria al taglio di una volta. Prima delle cucine a vista, dietro il bancone, non chilometrico come si usa oggi, c’era sempre un corridoio congeniale a mettere il forno da un lato e il piano di lavoro dall’altro. Alla fine si è sempre visto tutto, sicuramente si è sempre visto chi preparava la pizza e cosa ci metteva. In questo caso Sara, una delle poche pizzaiole donne di Roma che si distingue oggi per la pizza e prima per le sue abilità in cucina. Accanto a lei Mario, che si occupa degli impasti. L’ambiente meriterebbe una rinfrescata, per accogliere una pizza così buona e altrettanto bella. Ma è un aspetto su cui tante pizzerie di piccolo taglio dovrebbero investire.

La proposta è quella di una pizza in teglia (mezza teglia circa, diciamo 30×40) con un impasto particolarmente arioso e profumato, che ha nella lievitazione il suo maggior punto di forza. Anche nelle pizze più condite non si perde l’effetto “alveolo” nel taglio della sezione. Sui bordi e sulla base invece, prevale la croccantezza. L’impasto viene trattato come una vera tela su cui appoggiare gli ingredienti, dando pari spazio (anche quantitativo) ai due elementi. Ingredienti che possono essere qui anche ricchissimi, stagionali, da produttori scelti che portano formaggi, verdure, affettati. Poi tante pizze con verdure stagionali e ricette autentiche di questa insegna.

Le stesse pizze sono presentate anche in versione tonda per la cena, con i prezzi esposti in alto sull’arco che incornicia la cucina. Ma stando al banco: la margherita è la rappresentazione dell’equilibrio, poi mozzarella e fiori di zucca (finalmente senza alici è possibile sentirne veramente il sapore), stracciatella e zucchine alla scapece, norma con melanzane, ricotta salata e pomodori, ma anche pollo alla cacciatora con patate, pizza bianca oppure con i semi di sesamo (adoro).

Per fare riferimento ai prezzi stiamo sulle tonde (sono quelli i prezzi esposti) che possono essere ordinate a domicilio senza intermediari, la consegna è gestita direttamente dai titolari. Si parte dai 5 euro della margherita fino ai 9-10 euro delle pizze più elaborate. Io qui però sono arrivata (non è la prima volta) perché questa pizza rappresenta uno dei migliori compromessi in circolazione sul focus pizza in teglia: sono buoni i prodotti, è buono l’impasto, i prezzi sono sotto controllo e c’è un grande ricambio di ricette.

Opinione

pizzerie

Pizza Chef è un ottimo riferimento, affidabile e inaspettato, per la pizza in teglia. Impasti ben calibrati, ingredienti scelti e varietà di gusti sono gli assi nella manica di una piccola insegna con un immenso potenziale


PRO

  • Varietà della proposta
  • Leggerezza e digeribilità dell'impasto
  • Ricchezza dei condimenti

CONTRO

  • Ambiente old-school che andrebbe riposizionato sullo stesso livello del prodotto

VOTO DISSAPORE: 8.5 / 10
VOTO MEDIO UTENTI:
Pizza chef 6

Pizza Chef

indirizzo Via Clelia, 63, Roma, RM, Italia

telefono +39 06 8756 6046

Prezzo medio: 10 - 15 €