recensione

Sbanco a Roma, recensione: cinque anni e molti fritti dopo

Recensione di Sbanco, la nota pizzeria di Roma con birra artigianale e fritti: il menu, i prezzi, le nostre opinioni, a cinque anni dalla sua apertura.

Sbanco Roma

Sono passati alcuni anni da quando Sbanco ha aperto in quel di Via Siria, a Roma. La pizza di Stefano Callegari, il progetto di Marco Pucciotti, poi il focus sulla birra, oggi rinvigorito da una nuova ricerca sul prodotto, hanno messo su questo indirizzo l’attenzione della città, tanto da trasformarla in una meta di riferimento per la pizza e, soprattutto, per i fritti.

Dall’apertura di anni ne sono passati diversi, ben cinque. E il locale merita ancora una visita per capire se la proposta, il servizio e la location sono stati scalfiti da questi anni e da numerosi cambiamenti (prima di tutto in pizzeria). Oppure se il timone rimane ben dritto dove stava: verso un’ottima pizzeria romana, imprescindibile per questo quartiere.

Sbanco oggi

Prima di tutto oggi Sbanco è un po’ cambiato. Anche per chi lo frequenta abitualmente c’è una novità: una parte del locale si appresta ad accogliere Fry Hard, lo spin off nato proprio dalla passione e dal lavoro fatto qui sui fritti, che troveranno ancor di più la loro consacrazione. I lavori sono ancora in corso, ma il locale ne risentirà solo parzialmente, con il taglio di una parte che era all’ingresso, forse quella meno sfruttata della pizzeria.

Sbanco a Roma

La seconda novità, se così possiamo definirla, è che la pizzeria per ovvie ragioni dispone anche di uno spazio esterno, per mangiare all’aperto. Non è un marciapiede troppo trafficato, punto a suo favore, non è molto illuminato, punto a sfavore delle mie foto che saranno, di conseguenza, orrende.

Cosa si mangia

Sbanco a Roma

La proposta nel tempo non ha cambiato struttura, ma sicuramente sostanza. Nei menu si alternano puntualmente nuovi fritti, sempre più golosi, e nuove pizze, anche quelle ad alto tasso attrattivo. I fritti in menu sono quasi venti, per la proposta probabilmente più ricca e voluminosa che si possa trovare in città. E sono fatti rigorosamente nelle cucine di Sbanco.

Sbanco a Roma

Sbanco a Roma

Il supplì è presente in quattro variazioni, da quelle classiche a quelle periodiche, con una panatura spessa e croccante e l’interno ben condito. Ad esempio nel supplì Ajo e Ojo vi potrebbe stupire che gli ingredienti di questa ricetta banalissima e quindi impossibile, peperoncino, olio e aglio, si sentano effettivamente. Per chi esagera (non sto giudicando), c’è la lasagna panata e fritta, i quattro formaggi, anche quelli fritti, la panzanella, chiaramente, fritta.

Le pizze

Sbanco a Roma

Numericamente le pizze sono tante quasi quanto i fritti. Segno di una pizzeria che ha raggiunto quindi l’obiettivo di presentare queste due voci sullo stesso piano. Tra le pizze, ci sono sia i classici della tradizione romana, come la Margherita romanesca con pecorino e mentuccia, che alcuni cavalli di battaglia di Callegari, come la Cacio e Pepe e la Fumo.

Sbanco a Roma

Le pizze del momento vanno tenute sempre sott’occhio, come la VegPassion con crema di melanzane bruciate, pomodorini confit, pesto di basilico, menta, mandorle tostate e olio Flaminio. In tutte le pizze i condimenti sono molto generosi, con attenzione ad alcuni prodotti, come l’olio ad esempio, gli affettati e i formaggi, Gli impasti scivolano via, nonostante il solito caldo che fa assomigliare Roma a una città tropicale, i gusti non sono tenui ma decisi e per niente timidi. Se c’è la menta si sente, e così l’aglio, il prezzemolo, il peperoncino, ma anche il pomodoro di una semplice marinara è gustoso al punto giusto, per un risultato davvero felice.

Ancora dal menu

Sbanco a Roma

Altro grande cambiamento che Sbanco ha apportato negli anni, la sparizione di Birrificio del Ducato dalle tante vie artigianali che caratterizzano il locale (e d’altronde Ducato artigianale non lo è più), oggi dominato da Brewfist e Lariano, con tanti altri produttori craft a rotazione.

Servizio

Complice la pandemia, il caldo, la fine del mondo, ci troviamo a mangiare in quattro in un tavolino dandoci i gomiti in fronte l’uno con l’altro. Anche nel servizio si nota un po’ di spaesamento, per esempio nel gestire i tempi. Che sia effetto pandemia, che sia effetto mancanza di personale, che sia la giornata così così, che sia quel che sia. La pizza è buona e Sbanco è vivo e vegeto.

Sbanco a Roma

Opinione

pizzerie

Sbanco rimane un ottimo riferimento per la pizza e ancor di più, per i fritti, a Roma. Con una proposta che sa rinnovarsi, accompagnandosi a una buona selezione di birre artigianali, prezzi onesti e la giusta tonalità di informalità.


PRO

  • Il conto, onestissimo
  • Le pizze e i fritti, e una proposta che non è mai troppo uguale a se stessa
  • Le birre, degne di una pizzeria (finalmente)

CONTRO

  • Tavoli piccini, per gomiti poco sporgenti

VOTO DISSAPORE: 8.5 / 10
VOTO MEDIO UTENTI:
Sbanco Roma

Sbanco

indirizzo Via Siria, 1, 00179 Roma, RM, Italia

telefono +39 06 789318

Prezzo medio: 25 - 35 €

Potrebbe interessarti anche