di Prisca Sacchetti 27 Agosto 2010

Dio com’è cambiata l’arte, quasi non la riconoscevo! L’opera dell’artista americana Elizabeth Demaray, si intitola “Corpor Esurit” e fa bella mostra di sé in una galleria di Brooklyn. Per un mese Elizabeth ha chiuso nelle due teche un migliaio di formiche, costringendole a cibarsi di prodotti McDonald’s. La maggior parte di loro ha preferito il suicidio, qualcuna più coraggiosa somiglia ormai al protagonista di Supersize-me. Io continuo a preferire la Cappella Sistina per l’arte e, se proprio devo denunciare qualcosa (o qualcuno), preferisco recarmi nel commissariato più vicino.