Verbale: Fuksas Massimiliano, Bertolaso Guido e lo strano caso della formaggiera volante

Roma. Verbale dell’appuntato Vito Laricchia. Ieri sera, incirca alle ore 21,00, il sottoscritto e l’appuntato Strisciuglio venivamo avvisati dalla centrale di gravi disordini in corso presso il ristorante La Fiorentina in Via Andrea Doria, 22. Accorsi prestamente sul luogo, i sottoscritti sedavano una rissa in corso tra il Fuksas Massimiliano, dichiaratosi in seguito archi…star ?^)=%/… architetto, e il Bertolaso Guido, volto noto alle forze dell’ordine per una relazione con certe massaggiatrici. Dalle testimonianze raccolte pare che il Fuksas abbia proferito le parole “Dove deve sedere quel pezzo di m…” (metto i puntini per decenza e ossequio verso Vossignoria) all’indirizzo del Bertolaso appena entrato nel ristorante per cenare.

A queste parole, uno sconosciuto avventore, successivamente datosi alla fuga, ha reagito scagliandosi contro il Fuksas e riempiendolo di male parole. Il Fuksas rispondeva di suo imbracciando una formaggiera carica e scagliandola contro il Bertolaso, prontamente rifugiatosi sotto un tavolo del ristorante. Il colpo è fortunatamente andava a vuoto, come abbiamo potuto verificare.

Dai primi accertamenti effettuati dal sottoscritto appuntato, pare che il Fuksas, noto negli ambienti di sinistra come una testa calda, non abbia gradito la vicinanza del Bertolaso.  I motivi sono oscuri, ma voci raccolte tra i testimoni parlano di una vecchia ruggine tra i due, a causa di liti condominiali. Oltre alla formaggiera sarebbero volate anche n. 2 pizze, delle quali però non abbiamo trovato traccia nè sul pavimento, nè sulle facce dei presenti. A meno di non voler interpretare l’espressione “pizza” alla romana, sul tipo di “mo’ te do ‘na pizza m’occa”. I sottoscritti, procedevano all’identificazione dei presenti e, ove non riscontrando feriti o cadaveri, trasmettono a Vossignoria il verbale per gli obblighi di legge.

In fede, Il Maresciallo Vito Laricchia

[Fonti: Corriere, La Fiorentina, immagine: Lagostina]

Avatar Prisca Sacchetti

30 Marzo 2010

commenti (66)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Maurizio ha detto:

    Storia alquanto ridicola, almeno per quello che si è letto in giro, di questa rissa per interposta persona. E’ interessante la segnalazione su Dissapore perchè potrebbe aprire un altro filone di discussione.
    Se il critico che recensisce un ristorante doverebbe tenere conto anche della fedina penale dei gestori, lo stesso vale per quella degli eventuali clienti abituali ?
    Ovvero potremmo avere delle stelle per la cucina incatenate o ammanettate a seconda del contesto in cui vengono rilasciate ?
    O recensioni del tipo: Da XY si mangia benissimo ma attenzione perche’ al tavolo accanto al vostro potreste trovarci ZX che magari vi fa andare la cena per traverso.
    Alla fine meglio un panino …

  2. Avatar frhack ha detto:

    In altri paesi i politici travolti da scandali si dimettono, da noi rimangono al loro posto indisturbati. Stavolta un piccolo disturbo c’e’ stato a rovinare una simpatica serata al ristorante.
    Fuksas è un intellettuale e trovo comprensibile che abbia sentito l’esigenza di esprimere il suo dissenso verso un personaggio pubblico in un luogo pubblico.

    1. Avatar Gaetano53 ha detto:

      Fuksas intellettuale? Lo stesso Fuksas che dà dell’ignorante a Berlusconi che dà a Cesare quel che è di Cesare, scomodando il povero Cicerone che non c’entra un tubo?
      Ma “mi facci il piacere…” (Totò, cit.)

  3. Avatar dona ha detto:

    beh.. dissenso consentito.. ma gli intellettuali possono in quanto tali esprimersi anche in modo migliore no?

    1. Avatar frhack ha detto:

      un certo eccesso forse c’e’ stato e forse ci poteva stare….

  4. Avatar cernilli ha detto:

    Proprio perché uno è un intellettuale dovrebbe percorrere le vie della tolleranza e del garantismo. Bertolaso non è neanche stato rinviato a giudizio e c’è già chi emette sentenze di colpevolezza e lo insulta in pubblico. Trovo che questo sia un comportamento inaccettabile, che purtroppo è sempre più comune nel nostro paese.

    1. Avatar frhack ha detto:

      Dicendo quello che ha detto (ladro ecc.) Fuksas se ne e’ assunto la responsabilità.
      Bertolaso può sempre denunciarlo per ingiuria/diffamazione.
      Credo sia interessante quando un intellettuale prende posizione pubblicamente su qualcosa, poi certo l’educazione..

      I personaggi pubblici devono prendere solo battiti di mano? Qualche pernacchia ogni tanto non mi pare un tragedia

    2. Avatar Emiliano Anzellotti ha detto:

      Stando Repubblica.it, mi sembra che alla fine, Bertolaso abbia chiesto scusa ai presenti e al ristoratore. Fuksas no.
      Complimenti all’intellettuale.

  5. Avatar Emiliano Anzellotti ha detto:

    Le offese qualificano sempre chi le fa, mai chi le riceve.
    Non approvo un mondo dalla giustizia sommaria e autogestita.

    Forse Bertolaso è un tipo da galera? non tocca a me dirglielo, ma alle infrastrutture civili atte a ciò.

    Non siamo nel far west.

    1. Avatar Nico ha detto:

      siamo in Italia

      in qualunque paese civile Bertolaso si sarebbe dimesso (anzi, forse non sarebbe neanche diventato il capo della Protezione Civile)
      e’ vero che e’ innocente, come tutte le persone prima di essere condannate, ma quello che hanno combinato gli sciagurati che alle 3 e 32 ridevano lo sappiamo tutti
      e anche loro, e non solo loro, hanno avuto appalti senza gare e a costi maggiorati
      tutti soldi che abbiamo pagato noi
      e con Bertolaso come responsabile

      solo per questo, in un paese civile, Bertolaso si sarebbe dimesso, o l’avrebbe licenziato il capo del governo (che invece gli fa gli auguri di compleanno)

      di questo personaggio sappiamo solo che Berlusconi lo stima molto, che indossa sempre un giubbotto e che preferisce farsi massaggiare da brasiliane in bikini (e dopo il massaggio si raccolgono i preservativi dispersi)

      il punto non e’ tanto la prostituta, quanto il fatto che la ragazza sia stato un regalo dei tangentari (che alla fine sempre con i soldi nostri pagano)

      Fuksas, fumino, ha fatto malissimo ad urlare in un luogo pubblico quello che pensa di Bertolaso
      (che e’ comunque la stessa cosa che penso io e pensano tanti altri italiani onesti e schifati dal sistema della protezione incivile)

  6. Avatar Bruno Stucchi ha detto:

    Fuksas non ha più una commessa pubblica da anni. Giusto che sia arrabbiato. Che poi sia un intellettuale è opinone sua, che non trova supporto nel suo modus operandi, come direbbe un questurino.

  7. Avatar mary ha detto:

    fuksas ha fatto benissimo!!
    sta gente deve stare in galera non nei ristoranti!!!

    1. Avatar Emiliano Anzellotti ha detto:

      Secondo Lei, dovebbe andare in galera prima o dopo un eventuale processo?

    2. Avatar Antonio Tomacelli ha detto:

      Prima della fobia per i giudici del Berlusconismo, c’era in Italia una cosa chiamata “buon senso”. Il buon senso serviva a far si che, pur in mancanza di condanna penale, uno come Bertolaso fosse messo da parte per l’incompetenza dimostrata nella gestione dei suoi collaboratori. Che, non dimentichiamolo, sono tutti in galera. Oggi ti beccano con le mani nella marmellata e noi stiamo qui come i fessi ad aspettare che il reato vada in prescrizione. Una volta, quando esisteva il buon senso, gli arrestati o i sospettati si coprivano il volto davanti alle telecamere per la vergogna. Oggi, con la certezza di farla franca, vanno spediti incontro alle telecamere, sicuri che nessun giudice li sfiorerà mai. E a forza di incapacità questo paese finisce nella m… di cui sopra.

    3. Avatar giovanna luccardi ha detto:

      i “collaboratori” di Bertolaso erano funzionarii dello Stato nominati ad alte cariche dal Governo Prodi con DiPietro ministro del lavoro

    4. Avatar mary ha detto:

      e quindi?
      in galera pure loro!!
      sembra quasi che si stia parlando di squadre di calcio, ognuno è schierato a prescindere!
      se c’è chi sbaglia deve pagare.punto!
      se è di destra o di sinistra a me non importa…
      ed invece qui si difende a prescindere solo perche è del proprio schieramento!
      che tristezza! ma non vi rendete conto che alla fine chi paga per i loro magheggi siamo sempre noi? i cittadini!!
      e siamo anche i soli che si scannano per difendere una politica che non esiste, mentre al potere si dividono il malloppo!

      (demagogia?populismo? può essere, ma è anche la verità!)

    5. Avatar Nico ha detto:

      ah, e’ tutta colpa di Prodi e Di Pietro
      ecco

    6. Avatar Bacco ha detto:

      DI Pietro Ministro del Lavoro?????? MA quando mai….l’ignoranza è una brutta bestia… e le fette belle spesse di prosciutto davanti agli occhi….

    7. Avatar Emiliano Anzellotti ha detto:

      Di Pietro è stato ministro delle Infrastrutture, non del lavoro. A parte questa precisazione, finchò le accuse rimangono tali e non c’è la completezza di un processo nessuno è colpevole.

      Questo in termini di costituzione italiana e di buon senso.

      Nessuno è colpevole fino almeno al 2° grado di giudizio.

      E’ ovvio che se i processi ci mettono 10 anni il problema della gestione dei presunti colpevoli esiste.

      Ma NO ai linciaggi mediatici. Non ci sto.

    8. Avatar Maurizio ha detto:

      O prima o dopo di aver finito di cenare ??? 🙂

  8. Avatar Antonio Tomacelli ha detto:

    Aggiornamento: il difensore di Bertolaso è uscito allo scoperto: trattasi del costruttore romano Luca Cieri, già condannato per abusivismo edilizio in Sardegna per un mega complesso turistico a Golfo Aranci. Qui la sentenza della Cassazione che rigetta il ricorso di Cieri e lo condanna al pagamento delle spese processuali:
    http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:z80XKp_I2icJ:www.lexambiente.it/article-print-3105.html+luca+cieri&cd=3&hl=it&ct=clnk&gl=it

    1. Avatar Antonio Tomacelli ha detto:

      Solidarietà di casta? 🙂

    2. Avatar frhack ha detto:

      e quindi ha poco da fare il perbenista

    3. Avatar Nico ha detto:

      e infatti si e’ scandalizzato per le parolacce e perche’ c’erano i bambini
      hai capito?
      lui che esempio dara’ ai suoi bambini?
      che rubare, se non ti beccano, e’ lecito e che il mondo e’ dei furbi?
      (speriamo che faccia la fine di Tognazzi in uno degli episodi de “I mostri”)

      spessissimo i perbenisti sono la feccia dell’umanita’, e questo e’ uno di quei casi

    4. Ma scusa Dario, non capisci? E’ ovvio che: “Buuuh, Dio li fa e poi li accoppia, Fuksas è stato un eroe, a Bertolaso ben gli sta, Bertoladro merita questo e altro, e pure quello che s’è arrabbiato, come osa incazzarsi per le offese quand’è anche lui, più o meno, un ladrone farabutto matricolato!!! In galera!! Manette per tutti!!! Lo richiede il BuonSenso, e non dimenticatevi le maiuscole, se no non avete etica!!! E’ inconcepibile che Bertolaso e Cieri vadano a mangiare!! Cioè, questi osano perfino andare al ristorante e farsi vedere in pubblico, anziché tapparsi in casa vita natural durante a vergognarsi perché lo diciamo noi!!! Non ci siamo!!! E’ colpa del Berlusconismo imperante se succedono queste cose!!! Quello del Grande Architetto Fuksas è stato un piccolo gesto di resistenza con quest’Italietta di finti perbenisti, di giullari, di berlusconiani, di furbi, di ladri, di gente senza Etica (con la maiuscola)!!! Bravo Fuksas, 10 più!!!! Tu sì che sei Etico (con la maiuscola), e oltretutto ti vesti pure benissimo, ma la cosa non sarebbe importante perché come ci si veste non contaaaaaaaah!!!”.

      Ecco bene o male come stanno le cose… 😉 😉 😉 😉 🙂 🙂

    5. Avatar frhack ha detto:

      Bravo Tommaso Farina!
      Non se la prenda però (la sento un po’ agitato), cos’è questo pessimismo, questa lagna ?
      Non dimentichi che l’amore vince sempre sull’odio.

    6. Quattro faccine ammiccanti e due sorridenti non bastavano? 🙂
      Forse dovevo metterne qualcuna in più…

    7. Avatar Chefclaude ha detto:

      Però Fuksas nessuno ha detto che sia un eroe, o un gran signore: mentre, guarda un po’, eroe è stato definito Bertolaso dal Grande Silvio.
      Ma davvero Tommaso pensi che dobbiamo aspettare l’esito di un processo per farci una vaga idea sul caro Bertolaso? comunque poi si voglia esternare quest’idea, più o meno civilmente.
      E’ tutto un ennesimo teorema e complotto ai danni di una persona perbene, o non c’è qualcosa che ti stride, anche a te, di costui (a parte il giudizio più o meno positivo che potresti darci sul suo abbigliamento 🙂 )?

      Insomma, sono proprio curioso di sapere ora cosa ne pensi: non della faccenduola in sè, ma di Bertolaso.
      Per capire anche un pochino meglio cosa fa reagire e indignare quelli che la pensano in modo diverso dal mio: se la corruzione, la ruberia, l’intrallazzo, le mafie, l’aggiustarsi tutto a proprio vantaggio non siano magari universalmente condannabili, o solo una questione di indifferente partigianeria, tollerante del come e del chi, basta che si vinca (o si sia dalla parte vincente, è lo stesso).

    8. Claude, non vorrei spiazzarti ma onestamente: no, non ho nessuna opinione. Potrei dire che non mi piace il modo con cui un sacco di politicanti che non stimo si sono precipitati a soffiare sul fuoco dello scandalo, ma sarebbe un corollario.
      A tutt’oggi non ho un’opinione sulla faccenda. Conto di formularne una tra qualche mese, quando si saprà qualcosa di più.

    9. Avatar giovanna luccardi ha detto:

      un comportamento incivile che mostra arroganza, presunzione ed un’idea anomala della democrazia e del rispetto per gli altri.Il signore che ha preso le difese di Bertolaso ha fatto benissimo e le sue eventuali vicende giudiziarie non c’entrano nulla

    1. Per non parlare dei grossi coglioni, specialmente segaioli (come il nickname impietosamente attesta).

    2. Avatar Antonio Scuteri ha detto:

      Scivere usando nome e cognome è ben più difficile che farlo mascherati da un nick name 😉

    3. Adesso Antò non vorrei che questa mia risposta autorizzasse a ritenermi capace di piazzate stile Fuksas. Ma caspita, il taglialegna m’ha alzato una palla troppo perfetta…

    4. Avatar frhack ha detto:

      caspita era davvero troppo perfetta.
      Hai fatto benone, non preoccuparti.
      Ma ricorda l’amore vince sempre sull’odio.

    5. Avatar Marco ha detto:

      Accidenti, il betullino s’è incazzato e insulta pure… ricorda che tu ed il tuo degno babbo siete stipendiati dal partito dell’ammmore, x cui comportati di conseguenza…

    6. Avatar Boscaiolo Mascherato ha detto:

      Se vuole essere preso sul serio, secondo me dovrebbe usare metafore diverse da quelle attinenti ad attività sportive di qualsivoglia natura.

      Ad maiora.