di   iFood 4 Dicembre 2020
carciofi alla romana piatto

I carciofi alla romana, sono il contorno tipico, insieme ai carciofi alla giudia, della cucina capitolina, gustose mammole ripiene di un trito aromatico.

Il trucco di questa ricetta sta nella lenta cottura e qualche altro piccolo accorgimento che vi permetteranno di portare a tavola dei carciofi morbidissimi e saporiti.

I carciofi alla romana possono essere serviti come antipasto caldo o come contorno per accompagnare piatti a base di carne e selvaggina.

Il carciofo da utilizzare è naturalmente il romanesco, questo piatto nasce dalla tradizione contadina romana, la produzione di questo ortaggio era abbondante e la sua varietà, particolarmente morbida e senza spine era l’ideale per poter essere cucinato intero, senza doverne sprecare neanche una parte.

A roma il carciofo romanesco è conosciuto come mammola o cimarolo ed ha ottenuto il marchio IGP che ne attesta le innumerevoli qualità, è un carciofo abbastanza grande ed un colore caratteristico che va dal verde al viola.

Questo piatto nasce con pochissimi ingredienti e tutti a basso costo, carciofi e odori ad impreziosirlo, il sapore caratteristico viene dato dalla menta romana, non mentuccia, che cresce spontanea nelle campagne della capitale, a cui va aggiunto solo un po’ di aglio e prezzemolo, per creare un piatto che valorizza e rende ancora più gustoso questo ortaggio dal gusto già inconfondibile, inoltre se ne potevano preparare in grandi quantità, non è raro infatti che vengano consumati freddi, il che li rendeva perfetti anche per i giorni successivi.

carciofi alla romana ricetta

Durata

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 30 minuti

Tempo totale: 45 minuti

Dosi per

4 Persone

Ingredienti

  • 6 Carciofi romaneschi
  • 1 manciata Menta romana fresca
  • 1 mazzetto Prezzemolo fresco
  • 1 Spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio Olio Extravergine D’Oliva
  • 1 Limone
  • q.b. Sale

Preparazione

Per preparare la ricetta dei carciofi alla romana, pulite i carciofi eliminando le foglie più dure fino ad arrivare a quelle più tenere. Eliminate la barba interna. Man mano che pulite i carciofi metteteli dentro un contenitore con dell’acqua acidulata.

carciofi alla romana pulizia

Preparate il trito di menta, prezzemolo e aglio. Insaporitelo con del sale e successivamente scolate i carciofi e riempiteli con il trito aromatico.

carciofi alla romana odori

Versate un filo d’olio in una padella con i bordi alti. Adagiate i carciofi a testa in giù e fate soffriggere il tutto per qualche minuto.

carciofi alla romana pentola

Abbassate la fiamma e versate dell’acqua fino ad coprire poco più della metà. Coprite i carciofi con un foglio di carta da forno inumidita: questo passaggio vi permetterà di mantenere durante la cottura la giusta umidità e di avere dei carciofi teneri.

carciofi alla romana cottura

Controllate la cottura dei carciofi infilando uno stecchino o la punta di un coltello.

carciofi alla romana piatto