Costolette di coniglio su purè di fave e pompelmo

La ricetta delle costolette di coniglio su purè di fave e pompelmo, che sono un finger food originale, perfetto per i giorni di festa. Il purè di fave fresche classifica questa ricetta come primaverile, le costolette fritte con questa panatura originale diventano super golose.

Voto medio lettori:
costolette-coniglio-e-purè-di-fave

Le costolette di coniglio su purè di fave e pompelmo sono una tapa, come la farebbero nei bar più blasonati di Barcellona e vengono servite in maniera scenografica in bicchierini monoporzione. Sono però anche un ottimo finger food da buffet, oppure, serviti con più abbondanza, un secondo piatto per i giorni importanti.

La parte più difficile di questa ricetta è la pulizia e il taglio delle parti di coniglio, la cosa migliore è farsi aiutare dal macellaio di fiducia. Inoltre, anche se la parte migliore per fare questa ricetta sono le costolette, non disdegnate dall’impanare e friggere anche piccoli pezzi di polpa di altre parti, con o senza osso, saranno comunque ottimi.

Il coniglio, se acquistato in campagna, va messo a macerare una notte immerso in acqua acidulata con aceto o limone e profumato con sedano, carota, cipolla, alloro e rosmarino. Al mattino le sue carni saranno più bianche, a questo punto va scolato e asciugato molto bene.

Le fave fresche, legume tipico dell’inizio primavera, vanno tolte dal baccello e poi sgusciate una ad una, la pellicina esteriore, abbastanza coriacea, impedirebbe la riuscita della vellutata con lo yogurt.

 

Cucina: Italiana
difficoltà-ricetta Difficoltà: Facile
tempo-cottura Cottura: 30 Minuti
tempo-preparazione Preparazione: 50 Minuti
porzioni Porzioni: 4 Persone
prezzo Prezzo: Basso
kcal Calorie: 430 Kcal
ingredienti

INGREDIENTI

copia-ingredienti COPIA LA LISTA

Preparazione

costolette di coniglio e fave crude su un tagliere
1
ingredienti panatura delle costolette cereali, uovo e pistacchi
6
 
1
 Per preparare la ricetta delle costolette di coniglio su purè di fave e pompelmo, fate disossare il coniglio dal vostro macellaio, oppure se vi sentite in grado fatelo da soli, con un po' di pazienza staccate le costine lasciando un po' di carne attaccata in cima. 
2
 Sbucciate le fave, lessatele per 10 minuti circa, scolatele e passatele nel robot da cucina insieme al sale, al pepe e allo yogurt. 
3
 Tritate, sminuzzandoli non troppo finemente, i pistacchi.  
4
 Sbriciolate con le mani i fiocchi di riso e frumento integrale.  
5
 Grattugiate la buccia di un pompelmo, mescolate tutto e aggiungete infine il sale.  
6
 Sbattete l'uovo, immergetevi le costolette del coniglio poi passatele nel mix di pistacchi e fiocchi. 
7
 Friggete in olio, a fuoco medio alto, un minuto circa per parte. 
8
 Scolate e mettete su carta assorbente. 
9
 Prendete ora il purè di fave e componete i bicchierini da finger food: un cucchiaino di purè, un pezzetto di pompelmo e una costoletta.

Risultato

bicchiere con purea di fave, costoletta e fettina di pompelmo
Ti piace Costolette di coniglio su purè di fave e pompelmo ?
Sfoglia ricette simili