Dorayaki salati

I dorayaki salati sono un modo originale di preparare dei panini farciti; l'impasto, simile a quello dei pancake, è più alto e spugnoso e in questa ricetta viene arricchito con il parmigiano. La farcia, gustosa, è a base di formaggio, speck e rucola.

Dorayaki salati

I dorayaki salati sono la versione salata dei famosissimi dolcetti giapponesi, che vengono preparati con un impasto simile a quello dei pancake, che poi viene cotto su di una padella rovente.

I dorayaki classici vengono serviti farciti con l’anko, la composta preparata con i fagioli azuki, e sono diventati famosi per essere il piatto preferito del gatto-robot Doraemon, protagonista dell’omonima serie animata. Il nome “Dorayaki” deriva con tutta probabilità dalla parola “dora”, che in giapponese significa “gong”. La loro forma, simile a quella dello strumento musicale, ha dato origine al loro nome.

In questa versione salata, l’impasto è arricchito con il parmigiano che crea un ottimo contrappunto con lo zucchero; alla fine sono farciti con un ripieno molto “mediterraneo” a base di speck, formaggio, cipolle di Tropea e rucola.

Cucina: Giapponese
Difficoltà: Facile
Preparazione: 30 Minuti
Porzioni: 4 Persone
Prezzo: Basso
Calorie: 389 Kcal
ingredienti
Ingredienti
Dorayaki
  • Farina 00 120 g
  • Acqua 80 g
  • Uova 2
  • Parmigiano reggiano grattugiato 20 g
  • Lievito istantaneo per preparazioni salate
  • Zucchero semolato bianco 1 Cucchiaino
  • Burro
Ripieno
  • Speck 8 Fette
  • Cipolla 1/2
  • Philadelphia 160 g
  • Rucola
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

1

Per preparare la ricetta dei dorayaki salati, iniziate occupandovi della pastella: separate i tuorli dagli albumi, poi montate i tuorli con un cucchiaino raso di zucchero e 20 g di acqua tiepida, fino a ottenere un composto gonfio e chiaro.

2

A parte, mescolate la farina assieme a un pizzico di sale, un pizzico di pepe, il parmigiano grattugiato e il lievito.

3

Unite questo mix secco ai tuorli montati mescolando bene con una frusta a mano: otterrete un composto abbastanza grossolano.

4

Incorporate l’acqua rimanente e mescolate ancora fino a ottenere un composto denso e leggermente elastico.

5

A parte, montate gli albumi a neve soda aiutandovi con le fruste elettriche.

6

Incorporate gli albumi montati a neve al composto e mescolate il tutto con una spatola, effettuando movimenti circolari dal basso verso l’alto per non smontare il tutto.

7

Riscaldate sul fuoco basso una padella o una piastra antiaderente leggermente unta con poco burro e versate una piccola quantità di impasto, in modo da ottenere un disco del diametro di circa 8-10 centimetri.

8

Lasciate cuocere il dischetto di impasto per 1 minuto o fino a quando si saranno formati in superficie tanti piccoli buchetti, a quel punto giratelo dall’altra parte e cuocetelo fino a quando sarà leggermente dorato anche dall’altro lato.

9

Procedete in questo modo fino ad esaurimento della pastella, ottenendo 8 piccoli dorayaki, da far raffreddare in un piatto man mano che sono pronti.

10

Nel frattempo, preparate la crema per farcirli: in una ciotola mescolate 160 g di Philadelphia in panetti assieme a mezza cipolla rossa tritata e un pizzico di sale.

11

Spalmate la crema di formaggio e cipolle su 4 dorayaki, poi aggiungete due fette di speck su ognuno, un ciuffo di rucola e chiudeteli a panino con gli altri quattro.

Risultato
Dorayaki salati
Ti è piaciuta la ricetta?