di   iFood 1 Gennaio 2021
genovese di baccalà

La genovese di baccalà è un sugo per un primo piatto della tradizione partenopea, di solito però viene preparato con manzo e cipolla.

Quella tradizionale è una ricetta che prevede tempi di cottura lunghi e molta lavorazione, in questo caso l’abbiamo riadattata, abbiamo sostituito la carne di manzo con del baccalà e abbiamo optato per una cottura lenta di 10 ore, a bassa temperatura, con una pentola elettrica.

Se non avete la pentola elettrica, potete tranquillamente prepararla in un tegame di coccio, ricordandovi però di mescolare continuamente e con delicatezza, per non sfaldare il pesce, e di aggiungere liquido ogni volta ce ne sia bisogno. La cottura in tegame è sufficiente protrarla per 5 ore.

Le origini su questo sugo sono tantissime, alcuni ipotizzano che sia originaria di Genova, altri invece che sia opera di cuochi genovesi che operavano a Napoli intorno al XIV.XV secolo.

Questo sugo è quasi sconosciuto oltre i confini campani, mentre è il piatto tipico delle domeniche in famiglia o dei giorni di festa.

genovese di baccalà ricetta

Durata

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 15 ore

Tempo totale: 15 ore e 10 minuti

Dosi per

4 Persone

Ingredienti

  • 320 g Pasta tipo sedanini rigati
  • 1,5 kg Cipolla
  • 1 Carota
  • 600 g Baccalà (fresco già reidratato)
  • 150 ml Acqua
  • 100 ml Vino
  • 60 ml Olio Extravergine D’Oliva
  • 1 ciuffo Prezzemolo
  • q.b. Sale

Preparazione

Per preparare la ricetta della genovese di baccalà, pelate le carote e tagliatele a brunoise (in quadratini molto piccoli)

Eliminate la buccia delle cipolle e tagliatele a fettine molto sottili con un coltello, oppure aiutandovi con una mandolina.

Immergete le cipolle in acqua.

genovese di baccalà ingredienti

Sciacquate il baccalà, privatelo della pelle e tastando con le dita, individuate tutte le spine che rimuoverete con l’aiuto di una pinzetta.

Tagliate il baccalà in pezzi, immergetelo in una ciotola colma d’acqua e riponetelo in frigo.

Sciacquate sotto acqua corrente le cipolle, scolatele bene e mettetele nella pentola insieme alle carote, il vino, l’acqua, il sale e l’olio.

Mettete il coperchio alla pentola e, impostando la modalità high, lasciate cuocere per 5 ore.

genovese di baccalà cottura

Trascorso questo tempo, aggiungete il baccalà, spostate la levetta su low e fate cuocere per le successive 10 ore.

In acqua salata abbondante cuocete la pasta, mantecatela con il sugo e servitela calda con una spolverata di prezzemolo fresco.

genovese di baccalà preparazione genovese di baccalà piatto

1