Manhattan cocktail, gli ingredienti e la ricetta del drink con Whisky e Vermut

La ricetta del Manhattan il cocktail a base di whisky americano alla segale, Angostura e vermouth italiano.

Manhattan cocktail, gli ingredienti e la ricetta del drink con Whisky e Vermut
Facile
5 Minuti

Il Manhattan cocktail è un mixing nato alla fine degli anni 70 dell’800, precisamente la sua origine sarebbe stata nel 1874 al Manhattan Club di New York, in cui la madre del futuro Wiston Churchill, Jennie Jerome, tenne una festa in onore dell’allora candidato alla presidenza Samuel Tilden; si dice anche che fu proprio a quel party che la signora Jerome incontrò il suo futuro marito, il sig. Churchill. Tuttavia nel 1874 la madre di Churchill era già incinta e con difficoltà questa leggenda può essere vera.

La tecnica per preparare il Manhattan è semplice, e non servono molti strumenti, per questo è un cocktail assolutamente riproducibile anche a casa. Basta avere un bicchiere alto, di quelli che servono per mescolare i cocktail, ma va benissimo anche una piccola caraffa. La tecnica che si usa in questa preparazione prende il nome di Stir and strain, dove “stir” sta per mescolare, e “strain” sta per versare il cocktail nel bicchiere, con l’aiuto di uno strainer, il classico colino da bar per separare l’alcol dal ghiaccio. Si serve nella coppa da Martini, proprio come il Margarita o il Cosmopolitan

Il Manhattan ha solo tre ingredienti: Canadian Rye whisky, Angostura e Vermuth. Il più eccentrico, rispetto a quello che siamo soliti trovare al supermercato, è il Rye whisky, un distillato tipico americano e Canadese a base di segale. Ha una gradazione alcolica intorno al 45% e sta avendo, ultimamente, una grande diffusione anche in Europa per mixing diversi dal solito e per il suo gusto completamente diverso da quello del bourbon.

Accanto a questo whisky, l’altro ingrediente caratterizzante è l’Angostura, un liquore amaro, creato con un insieme di erbe, a volte dal sapore davvero molto intenso, e che in certi casi deve essere diluito con altri sapori per non risultare stucchevole. Se non amate l’amaro, diminuite le dosi e usatene solo una goccia.

Cucina: Statunitense
Difficoltà: Facile
Preparazione: 5 Minuti
Porzioni: 1 Persona
Prezzo: Basso
Calorie: 247 Kcal
Senza glutine
Senza lattosio
Vegetariano
Vegano
Ingredienti
  • Whisky 40 ml
  • Vermuth 20 ml
  • Angostura 2 goccia
  • Arancia la scorza non trattata 1
  • Ciliegina al maraschino 1
  • Ghiaccio

Come preparare il Manhattan cocktail

1

Mettete in freezer una coppa da Martini. Poi prendete un bicchiere alto per mescolare il cocktail e riempitelo di ghiaccio. Mescolate in modo da raffreddare bene i bordi e poi versate via l’eventuale acqua che si è depositata sul fondo, in modo da non annacquare il cocktail.

2

Versate nel bicchiere con il ghiaccio il whisky e il Vermouth e le goccie di Angostura poi mescolate con un cucchiaino dal manico lungo.

3

Riprendete la coppa dal freezer e versateci dentro il cocktail filtrandolo dal ghiaccio con uno strainer. Prelevate un pezzetto di scorza di arancia, schiacciatelo leggermente per fare uscire gli olii essenziali nel cocktail, e decorate con la ciliegia al Maraschino.

Risultato
Manhattan cocktail, gli ingredienti e la ricetta del drink con Whisky e Vermut

Conservazione

Il Manhattan, così come gli altri cocktail non si conserva. Tuttavia questo è un mixing abbastanza stabile da poter essere preparato con qualche ora di anticipo, chiaramente senza lasciarlo in un bicchiere assieme a del ghiaccio, che con il passare del tempo si scioglierebbe e lo annacquerebbe.

Consigli e varianti

Si possono fare molte varianti di questo cocktail, che non differiscono troppo dall’originale, ma che le fanno da contrappunto. Ad esempio, invece del Rye Whisky, si può usare del bourbon e, al posto del Vermouth, il Vermouth dry. Infine esiste il Manhattan Perfect che mescola le due tipologie di vermouth in parti uguali.

Ti è piaciuta la ricetta?