Mojito analcolico

La ricetta del Mojito analcolico, praticamente in tutto e per tutto uguale all'originale ma senza rum.

Voto medio lettori:
mojito con menta e lime

Il Mojito analcolico è la versione senza rum del celebre cocktail estivo. L’origine del cocktail è cubana, ma la sua nascita è controversa: alcuni lo fanno risalire addirittura all’avventuriero inglese Francis Drake che ne avrebbe creato una versione primordiale a a base di aguardiente, un rum non invecchiato molto comune tra gli strati più poveri della popolazione centro e sud americana.

La versione più moderna invece sembra sia nata negli anni Quaranta, nel celebre bar la Bodeguita del medio di La Habana a opera del barman Attilio De La Fuente, oppure di Angel Martinez, che effettivamente rilevò il locale nel 1942. Celebre frequentatore della Bodeguita era anche Ernest Hemingway e da qui nasce la leggenda che la sua costante ubriachezza fosse dovuta al mojito.

Anche l’origine del nome Mojito è incerta, l’ipotesi più affascinante è che derivi da una parola usata nella religione vudù e che significa incantesimo.

Cucina: Cubana
difficoltà-ricetta Difficoltà: Facile
tempo-preparazione Preparazione: 5 Minuti
porzioni Porzioni: 1 Persona
prezzo Prezzo: Basso
kcal Calorie: 56 Kcal
opzione-alimentare Senza glutine
opzione-alimentare Senza lattosio
opzione-alimentare Vegano
opzione-alimentare Vegetariano
ingredienti

INGREDIENTI

copia-ingredienti COPIA LA LISTA

Preparazione

barman che pesta il mojito nel bicchiere
1
mojito decorato con fetta di lime
3
 
1
 Per preparare la ricetta del mojito analcolico, mettete nel bicchiere lo zucchero di canna e le foglie di uno dei rametti di menta e pestate con l'apposito pestello.  
2
 Aggiungete acqua tonica e ghiaccio.  
3
 Mescolate velocemente, aggiungete un rametto di menta e fettine di lime e servite.

Risultato

mojito con menta e lime
Ti piace Mojito analcolico ?
cocktail