Pappardelle

La ricette delle pappardelle, il formato di pasta tipicamente toscano, da preparare in casa con pochi ingredienti e condire con sughi importanti di carne e selvaggina.

Voto medio lettori:
pappardelle piatto

Le pappardelle sono un formato di pasta all’uovo tipico della Toscana, sono affini alle fettuccine e alle tagliatelle, quello che varia sono le misure della pasta: le pappardelle sono larghe almeno 13 mm ma possono arrivare fino a 4 cm, mentre le tagliatelle da tradizione non devono superare gli 8 mm.

Una ricetta essenziale e semplice nella sua esecuzione, solo farina e uova, la nota importante è la ruvidezza della pasta, caratteristica che gli permette di assorbire meglio il sugo.

Possono essere condite con molteplici tipi di sugo, in Toscana amano sughi corposi, con i funghi, con il cinghiale, con il ragù di lepre, ma anche con le fondute di formaggi; inoltre le pappardelle possono essere cotte in modo tradizionale come la pasta oppure in brodo.

La versione che oggi conosciamo delle pappardelle era giù in uso nella toscana orientale nel tardo medioevo, anche Boccaccio le menziona nel suo Decameron, mentre descrive il paese di Bengodi dove questa pasta veniva cucinata in brodo di cappone.

Nel XVI secolo poi il cuoco Domenico Romolo, il “Panunto” le inserisce nel suo ricettario “La singolar dottrina”, in cui le descrive simili a lasagne ma più sottili, delicate e morbide e suggerisce di prepararle in brodo, descrivendo per la prima volta quella che viene chiamata la minestra di pappardelle alla fiorentina, un piatto che veniva riservato ai menù delle corti cardinalizie romane.

Nell’ottocento poi, il termine pappardelle viene inserito nel dizionario italiano di Niccolò Tommaseo e anche qui sono definite una variante alle classiche lasagne da preparare in brodo o in alternativa con carne battuta o sugo di lepre.

Noi, anche se tentati di provarle in brodo, abbiamo optato per un sugo leggero e aromatico a base di finocchietto, la porosità di questo formato riesce a raccogliere e enfatizzare il gusto di ogni condimento, creando un piatto unico.

 

 

Cucina: Italiana
difficoltà-ricetta Difficoltà: Facile
tempo-cottura Cottura: 8 Minuti
tempo-passivo Tempo passivo: 30 Minuti
tempo-preparazione Preparazione: 15 Minuti
porzioni Porzioni: 5 Persone
prezzo Prezzo: Basso
kcal Calorie: 300 Kcal
opzione-alimentare Vegetariano
opzione-alimentare Senza lattosio
ingredienti

INGREDIENTI

copia-ingredienti COPIA LA LISTA

Preparazione

farina a fontana con uova al centro
2
sfoglia tirata sottile
4
sfoglia ripiegata su se stessa e tagliata a fette di 2 cm
5
 
1
 Per preparare la ricetta delle pappardelle, disponete su un piano di lavoro (o su un tagliere grande) la farina, create una fontana con un buco al centro e le sponde alte almeno 4 cm, rompete un uovo alla volta dentro alla fontana, sbattetele con una forchetta e unite il sale. 
2
 Sempre aiutandovi con una forchetta, cominciate a incorporare farina nel composto di uova, poco alla volta cominciate a impastare a mano fino a ottenere una pasta compatta, lavorate per una decina di minuti per renderla liscia. 
3
 Fate riposare coperto per almeno mezz'ora.  
4
 Poi infarinate il piano di lavoro e cominciate a stendere la pasta con il mattarello, dovrete ottenere una sfoglia molto sottile. 
5
 Ripiegate la pasta su stessa senza schiacciarla per evitare che si appiccichi, con un coltello a lama liscia tagliate le pappardelle a una larghezza di almeno 2 cm. 
6
 Mettete a bollire l'acqua, salate, cuocete le pappardelle per circa 8 minuti, nel frattempo diluite il sugo con un cucchiaio di acqua della pasta, scolate e condite, servite subito.

Risultato

pappardelle piatto
Ti piace Pappardelle ?
cucina toscana primi piatti facili ricette toscane
Sfoglia ricette simili