Pesto di foglie di ravanello, la ricetta

Il pesto di foglie di ravanello è un condimento perfetto per la vostra pasta, qui arricchito da due ingredienti che lo rendono ancora più buono e saporito: i pomodori secchi e le nocciole.

Quest’idea vi consente di “riciclare” in modo gustoso le foglie di ravanello, che non vanno assolutamente gettate via e da crude mantengono tutte le loro proprietà. Leggermente amarognole, si amalgamano bene con il dolce dei pomodori secchi e il profumo delle nocciole.

Potete scegliere liberamente la consistenza del pesto, decidendo se lasciarla un po’ granulosa, sentendo i pezzetti (come piace a me!), oppure renderla più cremosa e liscia.

Potete usare il tipo e il formato di pasta che preferite, lunga o corta. Noi vi consigliamo di assaggiare l’unione con la pasta di segale, l’abbinamento è perfetto tanto da riuscire ad esaltare il sapore “rustico” della ricetta.

E se volete mangiare il pesto su una bruschetta, unitelo ad un velo di ricotta sul pane.

pesto-ravanello-vasetto

Tempo di preparazione

10 minuti

Dosi per

4 persone

Ingredienti

  • 10-15 foglie Ravanello
  • 5-6 Pomodori secchi sottolio
  • 2 manciate Nocciole intere
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Ricotta salata o parmigiano o pecorino

Preparazione

Per preparare la ricetta del pesto di foglie di ravanello, togliete le foglie dai ravanelli, lavatele e tamponatele con carta assorbente per asciugarle.

In un mixer, mettete le foglie, i pomodori secchi e le nocciole. Irrorate con l’olio, aggiungete un pizzico di sale e una spolverata di ricotta salata grattugiata (o il formaggio che preferite).

pesto-ravanello-preparazione

Mixate fino a raggiungere la consistenza desiderata.

Usate il pesto per condire la pasta. Se avanza o fate dosi maggiori, mettetelo in frigorifero in un contenitore ermetico, ricoprendolo di olio d’oliva: si conserverà per 2 settimane.

pesto-foglie-pasta

iFood   iFood

10 Maggio 2019

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento