Pollo alla birra fatto in casa: la ricetta perfetta del beer can chicken

Pollo alla birra fatto in casa senza errori: la ricetta perfetta del beer can chicken, un classico del barbecue

Prendiamo l’anno come unità di tempo. Ecco, quante volte avete mangiato il pollo nell’ultimo anno? Suppongo tante, e in tutte le salse.

E ora ditemi: quante volte la carne era succosa, morbida, saporita e con la pelle croccante? E quante altre, invece, vi ha deluso perché secca, stopposa e poco invitante?

In rapporto alle aspettative il bilancio è in deficit, sono sicuro che è così, e vi capisco, è capitato anche a me.

Ma state per svoltare grazie a questo nuovo episodio de “La rivincita dei nerd”: riprendiamo il discorso iniziato con la ricetta perfetta del pollo alla birra, o per meglio dire l’incredibile beer can chicken amato dagli appassionati di barbecue.

[Pollo alla birra fatto in casa senza errori]

[La rivincita dei nerd: la serie]

Pronti? Sotto con carta e penna.

Pollo alla birra / Beer can chicken

Ingredienti per circa 4 persone:
– 1 pollo intero da circa 1 kg.

Per il primo rub:
– 1 cucchiaio di sale fino;
– 1 cucchiaio di pepe nero macinato;
– 1 cucchiaino di aglio in polvere.

Per il secondo rub:
– 2 cucchiai di sale fino;
– 2 cucchiai di curry inglese;
– 1 cucchiaino di peperoncino in polvere;
– 1 cucchiaino di zucchero di canna.

Per l’injection:
– Brodo di pollo.

[Pollo arrosto: la ricetta perfetta]

Le 5 fasi della ricetta perfetta

1) Preparazione della carne;
2) Injection;
3) Distribuzione del rub;
4) Prima cottura;
5) Seconda cottura.

1. Preparazione della carne

Asciugate bene il pollo con della carta assorbente, e con una pinza togliete eventuali piume ancora rimaste. Nel caso vi si ancora della peluria, basta passare lievemente la fiamma di un accendino per eliminarla del tutto.

Infilatevi un paio di guanti per alimenti, e con molta cautela alzate la pelle in corrispondenza del petto; in commercio esistono dei guanti appositamente studiati per lavorare con il grasso, che vi faciliteranno senz’altro il lavoro.

Fate molta attenzione in questa fase, la pelle non deve assolutamente rompersi.

2. Injection

Injection e siringa alla mano, distribuite il liquido nel petto, parallelamente alle fibre, poco alla volta e in più punti. A un certo punto, noterete che sarà più il liquido che esce di quello che entra; quello è il momento per fermarsi.

Asciugate per bene l’injection in eccesso, e lasciate riposare il pollo per almeno un’ora in frigorifero perché il tutto possa distribuirsi uniformemente.

3. Distribuzione del rub

Recuperato il pollo, asciugatelo da eventuale injection ancora presente, e procedete a spalmare i due rub: prima il mix di sale, pepe e aglio sul petto e sulla carne scoperta, poi il secondo con curry, sale, peperoncino e zucchero di canna su tutta la pelle.

Lasciate agire per almeno una ventina di minuti.

4. Prima cottura

Stabilizzate il dispositivo tra i 135 e i 140 °C, e preparatevi alla cottura. Se usate un kettle o un affumicatore, mettete alcune chips di legno di melo o pecan per generare fumo aromatico.

Posizionate il pollo sul supporto, versate della birra nell’apposito scomparto e mettete in cottura, fino a quando le parti più interne non saranno ad almeno 77 °C.

Per un pollo da 1 kg ci vorrà circa 1 ora.

5. Seconda cottura

Portate il dispositivo a 190 °C, spennellate d’olio la pelle e rimettete in cottura, fino a quando l’esterno non sarà croccante.

Porzionate, servite, godete, versando anche quella deliziosa riduzione di birra che, amalgamandosi con i liquidi di cottura, avrà creato un delizioso fondo per il vostro incredibile pollo.

Enjoy your meal!

[Crediti: Gianfranco Lo Cascio, Steven Raichlen, Marco Agostini | Immagini: BBQ4All]

Avatar Alessandro Trezzi

20 Gennaio 2019

commenti (5)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Orval87 ha detto:

    Ma tutti quei cucchiai (non cucchiaini) di sale, pepe e curry non sono un pò troppi per un pollo? Non si rischia di dover bere per tutta la giornata?

  2. Avatar il delatore ha detto:

    Ma è ridicolo, nemmeno un riferimento al video di Food Emperor su Youtube, una delle cose più popolari sull’argomento.
    Attenti, la spocchia porta sfortuna.

    1. Avatar Orval87 ha detto:

      Ti svelo un segreto: se su Youtube cerchi questa ricetta in lingua inglese, troverai una marea di risultati, e ti dirò di più, molti addirittura antecedenti a quelli di Food Emperor.

  3. Avatar Lorenzo ha detto:

    Vi seguo da qualche anno con molto piacere pero devo ammettere che ciò che pubblicate è sempre più scadente, anche inutile in certe circostanze.
    Non sono un hater, non scrivo mai commenti perché mi scoccia pure, però ultimamente trovo deludente i contenuti e le ricette da voi proposte.

  4. Avatar Franco ha detto:

    Avete dimenticato tra gli ingredienti gli inchiostri e la pellicola protettiva interna della lattina di birra.