di Anna Silveri 2 Gennaio 2018

Sono i corsi e ricorsi delle mode culinarie. L’altra teoria è che, come ogni movimento culturale, anche l’edonismo gastronomico si divulga verso il basso, da Bottura giù fino agli spaghetti di mezzanotte.

La spaghettata di mezzanotte si è estinta con gli anni ’80, quando al culmine della popolarità era diventata anche una commedia pecoreccia con Lino Banfi e Barbara Bouchet, ma riappare oggi grazie alla giovane e audace Sarah Cicolini, cuoca di Santo Palato, osteria moderna a pochi passi da piazza Re di Roma, in zona Appio Latino nella capitale, diventata la preferita dei ghiottoni che leggono Dissapore.

Santo Palato è la dimostrazione che la tradizione può essere contemporanea e i contemporanei possono essere tradizionali. Anche nel riscattare dal mesto destino la spaghettata di mezzanotte, relegata dal salutismo insipido e tritagonadi a piatto di serie B, degno soltanto di studenti insonni e cuochi da operetta.

Non sono più gli anni del flambé, dei tortellini alla panna, del filetto al pepe verde, ma come Dissapore si è già impegnato a fare con le penne alla vodka, è tempo di dare agli spaghetti di mezzanotte un adeguato storytelling, una narrazione, un racconto, magari anche inventato ma comunque distintivo e accattivante.

[Riabilitiamo le penne alla vodka dalla ingiusta condizione di discredito]
Cominciando con la ricetta griffata dalla cuoca che si avvia a essere, secondo i cacciatori di tendenze, la prossima celebrity.

Dice il Vice inglese che gli italiani preparavano la spaghettata di mezzanotte al culmine di una notte di bevute, e che non esiste pasto migliore quando si è alticci.

Ecco dunque come fare la spaghettata di mezzanotte con la ricetta di Sarah Cicolini.

Dosi

Per 4 persone

Tempo di preparazione

10 minuti

Ingredienti

3 cucchiai di olio d’oliva
450 grammi di spaghetti
50 grammi di concentrato di pomodoro
180 grammi di pancetta a dadini
2 cipolle gialle grandi affettate
1 spicchio d’aglio tritato
1 manciata di prezzemolo tritato
1 manciata di erba cipollina tritata
125 ml. di vodka
250 ml di panna da cucina
sale e pepe macinato fresco, a piacere

Preparazione

Per iniziare a preparare la ricetta della spaghettata di mezzanotte scaldare l’olio in una padella larga a medio-alta. Aggiungere la cipolla e l’aglio e cuocere fino a quando sono morbidi, all’incirca 8 minuti.

È il momento della pancetta, da cuocere fino a quando non è croccante, più o meno 20 minuti.

Aggiungere il concentrato di pomodoro e cuocere per 2 minuti.

Aggiungere anche la vodka e cuocere per un minuto fino a evaporazione, quindi unire la panna da cucina. Cuocere per altri 3 minuti e tenere al caldo.

Portare a ebollizione l’acqua per la pasta in una grande pentola. Aggiungere il sale, poi gli spaghetti e cuocerli al dente, circa 8 minuti. Scolare e buttare nella salsa. Condire con sale e pepe e mescolare con le erbe. Servire immediatamente la spaghettata di mezzanotte e buon appetito.

[Crediti | Vice uk]