di   iFood 9 Gennaio 2020
fish-and-chips

Se siete stati in Inghilterra almeno una volta nella vita e vi siete negati una porzione di fish and chips, allora dovete assolutamente rimediare preparando la ricetta di questo junk food delizioso nella cucina di casa vostra.

La ricetta del fish and chips,letteralmente pesce e patatine, può essere preparato con diversi tipi di pesce, di solito pesce bianco, il cod (merluzzo), l’haddock (l’eglefino, molto simile al merluzzo) o il plaice (platessa), anche se ad oggi potreste trovare il fish and chips con molti altri tipi di pesce, perfino con il salmone.

Il pesce viene pulito e passato poi in una pastella, di solito semplice acqua e farina, anche se ne esistono altre varianti che includono la birra, bionda o stout, nel composto, noi abbiamo aggiunto anche dei corn flakes per aumentare la croccantezza.

Altra componente fondamentale sono ovviamente le chips, che insieme al pesce compongono il piatto, rigorosamente fritte, ovvio, tagliate spesse e poi fritte, ma attenzione a non chiamarle fries o vi ritrovereste con delle patatine stick nel piatto e non le iconiche chips.

Questa ricetta è tipica nell’isola di Sua Maestà ma è molto diffuso anche in Irlanda, Australia, Nuova Zelanda, Sudafrica, Canada e Stati Uniti.

fish-and-chips-ricetta

Tempo di preparazione

15 minuti

Tempo di cottura

10 minuti

Dosi per

4 Persone

Ingredienti

  • 750 g di filetti Merluzzo
  • 750 g Patate
  • 120 ml Acqua frizzante ben fredda
  • 100 g Farina
  • 1 Uovo
  • 2 pizzichi Sale per la pastella
  • q.b. Sale
  • 400 g Pangrattato a grana grossa
  • 60 g Corn Flakes
  • 1 l Olio Di Semi Di Girasole

Preparazione

Per preparare la ricette del fish and chips pelate le patate, tagliatele a bastoncini della dimensione che preferite e metteteli in acqua fredda mentre preparate il resto.

Tagliate in cubetti i filetti di merluzzo e mettete ad asciugare su carta assorbente.

Preparate in una ciotola la panatura, aggiungendo al pangrattato i cereali, che sbriciolerete a mano.

In una ciotola preparate la pastella in questo modo: rompete l’uovo, aggiungete l’acqua e versate a poco a poco la farina, amalgamando il tutto con una frusta e movimenti energici.

Quando il composto risulterà abbastanza fluido e senza grumi, immergeteci i pezzi di merluzzo, fate sgocciolare l’eccesso e passateli nella panatura facendola aderire e compattare bene.

Scaldate l’olio (usate tutto il litro) in una pentola dai bordi alti e fondo sottile.

Quando l’olio sarà ben caldo immergete le patate, precedentemente private dell’acqua e asciugate, e cuocete fin quando non saranno dorate.

Mettete le patate su carta assorbente per eliminare l’eccesso d’olio e salate.

Terminate le patatine, sempre con olio ben caldo, immergete 4-5 pezzi di merluzzo e cuocete anche questi fino a doratura.

Ripetete l’operazione fino ad ultimare tutto il merluzzo e ponete su carta assorbente

Potete servire questa portata con uno spicchio di limone, irrorando con poco aceto o aggiungendo come nel mio caso, una scelta di salsine.

Note

come per tutte le fritture l’olio deve essere abbondante in padella per esserlo meno nei cibi.

Il nostro consiglio è quello di immergere in olio molto caldo e abbassare di poco la fiamma -per entrambe le portate- una volta che l’olio avrà formato su tutta la superficie del cibo una crosticina croccante che ne limiterà l’assorbimento.

Prima di salare il pesce, controllate che la sua sapidità naturale non sia già sufficiente e solo in caso contrario aggiungete un po’ di sale quando ancora ben caldo.

fish-and-chips-porzione