di   iFood 4 Maggio 2020
gaufre

I gaufre sono delle cialde di origine belga che vengono preparati come doni in occasione del Sint Maartens Dag, ovvero il giorno di San Martino, l’11 novembre, ne esistono di due tipologie, che differiscono per l’impasto, quelli di Bruxelles, sono in realtà dei waffle poco dolci, solitamente spolverate con zucchero a velo o servite con della panna montata e quelli di Liegi, che vi proponiamo, con un contorno a nido d’ape e lievito di birra in un impasto soffice, burroso, con il caratteristico zucchero perlato, una sorta di zucchero in granella più grosso e che si fonde e caramella col calore.

Una ricetta tutto sommato semplice, perfetta per colazione, come merenda, come coccola serale prima di andare a letto, magari con un bicchiere di latte tiepido.

E’ un tipico dolce che si trova nei furgoncini agli angoli delle strade, servito appena tolto dalla piastra, avvolto in un tovagliolino di carta, con l’avvertenza Attention, c’est très très chaud.

Sembra che le sue origini siano da ricercare addirittura nell’antica Grecia, dove sono state individuate delle cialde chiamate obelías, nel Medioevo poi sembra che i cuochi cucinassero spesso tortine con questo nome, che in francese antico significa appunto “nido d’ape”, e pare venissero consumate con il formaggio o con il miele.

Nel dizionario tedesco dei fratelli Grimm, prima metà del 1800, si cita l’esistenza di questo dolce tanto da trattare in modo dettagliato persino la sua composizione.

Era un augurio di buona fortuna e buona salute e le piastre per prepararli comparivano in molte doti familiari come dono e augurio di nozze felici.

In seguito i Padri Pellegrini portarono la ricetta dei gaufre di Bruxelles in America, dove si diffusero con il nome di waffel e poi più comunemente waffle, dolcetti che ormai fanno parte a pieno titolo della cucina a stelle strisce.

gaufre-piatto

Durata

Tempo di preparazione: 60 minuti

Tempo di cottura: 30 minuti

Tempo totale: 90 minuti

Dosi per

12 persone

Ingredienti

  • 450 g Farina 00 macinata a pietra
  • 3 g Lievito di birra granulare
  • 130 ml Latte tiepido
  • 160 g Burro a temperatura ambiente
  • 250 g Zucchero perlato
  • 3 Uova
  • 1 cucchiaino Sale
  • 1 cucchiaino Estratto Di Vaniglia

Preparazione

Per preparare la ricetta dei gaufre, fate sciogliere il lievito nel latte intiepidito, poi fate riposare qualche minuto.

In una ciotola versate la farina, fate un buco in mezzo e versate il latte.

Mescolate con una forchetta, finché non è tutto amalgamato.

Aggiungete due uova intere e un tuorlo, il sale e la vaniglia.

Impastate brevemente. Fate riposare una mezz’ora, coperto.

Riprendete l’impasto e incorporate il burro ammorbidito e lo zucchero perlato, impastando grossolanamente.

Fate lievitare circa due orette d’estate, il doppio in inverno.

L’impasto è molto grasso e crescerà poco, NON aspettatevi di vederlo raddoppiare.

Ora prendete la ciotola e fate delle palline di impasto, possibilmente tutte dello stesso peso.

Nella mia piastra da gaufre stanno 85 g di impasto, di solito questa informazione si trova nel libretto di istruzioni.

Fatele riposare scoperte una ventina di minuti. Accendete la piastra, portatela a temperatura.

Cuocete le gaufres come da istruzioni. Servite tiepide.

Note

Dovessero avanzare, si possono mettere in congelatore, una volta freddate.

gaufre-ricetta