Grappa al miele

La ricetta della grappa al miele, come aromatizzare una grappa semplice, digestiva e profumata, dalle spiccate proprietà corroboranti e ricostituenti.

Voto medio lettori:
grappa-al-miele

La grappa al miele è un liquore semplice da riproporre in casa, partendo da una grappa semplice magari anonima che teniamo in un angolo buio della casa.

Grazie agli ingredienti che contiene, in particolare al limone e zenzero, questa grappa è digestiva e perfetta per il dopo pasto; inoltre ha anche proprietà tonificanti e ricostituenti.

L’unico neo, se gliene vogliamo trovare uno, è il tempo di riposo un po’ lungo, ma ne vale la pena.

Noi abbiamo utilizzato una grappa di Chardonnay, ma in generale considerate che va bene usare una grappa bianca e giovane. Molto importante, dopo il periodo di infusione, è filtrarla bene sia con un colino che con un filtro di carta, o ancora meglio, con una pezzuola di cotone o lino a maglia fitta, in modo da eliminare tutte le impurità e renderla il più limpida possibile.

È anche normale che dopo un po’ si riformi del residuo sul fondo…basterà filtrarla di nuovo.

 

Cucina: Italiana
difficoltà-ricetta Difficoltà: Facile
tempo-preparazione Preparazione: 15 Minuti
porzioni Porzioni: 4 Persone
prezzo Prezzo: Basso
kcal Calorie: 120 Kcal
ingredienti

INGREDIENTI

copia-ingredienti COPIA LA LISTA

Preparazione

grappa-al-miele-come-si-fa
 
1
 Per preparare la ricetta della grappa al miele sterilizzate in acqua bollente un vaso di vetro ermetico della capacità di circa un litro o più, poi asciugatelo ben bene e versateci 500 ml di grappa.  
2
 Con un pelapatate affilato ottenete la scorza gialla dalla buccia del limone e aggiungetela alla grappa; unite poi la stecca di cannella, i chiodi di garofano e lo zenzero.  
3
 Chiudete il vaso e lasciate in infusione in un luogo fresco e buio per circa una decina di giorni.  
4
 Una volta trascorso questo tempo, filtrate l'infuso (che sarà diventato di un bel colore giallo dorato) prima eliminando tutte le scorze e le spezie che andranno buttate, poi passandolo in un colino rivestito con una pezzuola di cotone o lino dalla trama fitta, per trattenere tutte le impurità possibili.  
5
 Scaldate successivamente a bagnomaria il miele, aggiungetelo ai 200 ml di grappa rimanente che poi verserete nel vaso con l'infuso filtrato, mescolando bene per sciogliere il tutto.  
6
 Richiudete il vaso e fatelo riposare in un luogo fresco e poco luminoso per circa due mesi; dopodiché la grappa sarà pronta per essere consumata, dopo averla imbottigliata ed ulteriormente filtrata con il metodo descritto sopra, in modo da renderla più limpida possibile e togliere l'eventuale fondo formatosi, essendo fatta in casa.

Risultato

grappa-al-miele-ricetta

Consigli

Questa grappa va conservata in un luogo fresco, e consumata nel giro di sei mesi.
Ti piace Grappa al miele ?
liquori ricette con miele
Potrebbe interessarti anche