di   iFood 20 Settembre 2020
grissini fatti in casa

I grissini fatti in casa sono un lievitato che rientra nella sezione degli snack, croccanti e gustosi per una merenda, ma anche ottimi da servire con salumi in un antipasto, i grissini sono facili da realizzare in casa e si conservano per un tempo discretamente lungo, se ne trovano di ogni tipo al supermercato, e spesso vengono serviti insieme al pane nei ristoranti, per ingannare l’attesa delle portate.

La ricetta è semplice, a differenza dei grandi lievitati i grissini non hanno lunghe preparazioni, basta solo avere un po’ di manualità durante la formatura, per conferirgli la forma classica infatti, una vota creato il filoncino, vanno tenuti tra le dita e fatti roteare leggermente, in questo modo le estremità saranno leggermente più rigonfie rispetto al corpo esile e croccante.

Ovviamente, come tutti gli impasti potete scegliere se farvi aiutare dalla planetaria o prepararlo a mano, avendo cura che si incordi alla perfezione, una volta cotti conservateli in una scatola di metallo, resteranno croccanti fino a 2 settimane.

I grissini sono tradizionalmente un prodotto tipico della città di Torino, sembra che la sua creazione risalga alla fine del 1600, quando un fornaio, Antonio Brunero, sotto indicazioni del medico, si inventò questo pane per il futuro re Vittorio Amedeo II, incapace di ingerire la mollica del pane tradizionale, da quel momento cominciarono a diffondersi ed ebbero un successo immediato, il Re Carlo Felice li li sgranocchiava perfino al Teatro Regio, durante gli spettacoli, e tutta la popolazione si innamorò presto di questo prodotto molto più digeribile e duraturo del pane comune e molto più duraturo, dal momento che si poteva conservare alla perfezione anche per due settimane.

Sembra che perfino Napoleone Bonaparte ne fosse un fervido sostenitore, tanto da creare, all’inizio del XX secolo, un servizio di corriera proprio tra Parigi e Torino, dedicato soprattutto al trasporto dei grissini, da lui chiamati les petits bâtons de Turin.

grissini fatti in casa ricetta

Durata

Tempo di preparazione: 60 minuti

Tempo di preparazione: 60 minuti

Tempo totale: 120 minuti

Dosi per

4 Persone

Ingredienti

  • 500 g Farina tipo 1
  • 250 g Acqua
  • 30 g Olio Extravergine D’Oliva
  • 10 g Sale
  • 3 g Lievito di birra fresco
  • q.b. Olio e sale per pennellare

Preparazione

Per preparare la ricetta dei grissini fatti in casa, sciogliete il lievito in poca acqua presa dal totale, all’interno della planetaria.

Aggiungete tutta la farina e la restante acqua, quindi iniziate ad impastare.

Attendete che l’impasto diventi elastico, quindi aggiungete a filo l’olio e, successivamente, il sale.

Lasciate lavorare altri cinque minuti.

Rovesciate l’impasto su un piano da lavoro, arrotondatelo e mettetelo in un recipiente a lievitare fino al raddoppio, avendo cura di chiudere con un tappo o con pellicola per alimenti.

A raddoppio avvenuto, spolverate il piano con un po’ di semola e con il mattarello stendete l’impasto, ricavando un rettangolo.

Con una rotella per pizza, ricavate tante striscioline in senso orizzontale, dal lato corto. Lo spessore dovrà essere ci circa 1 cm.

Preparate una placca coperta di carta forno.

Prendete una strisciolina con le punte delle dita, alle due estremità, quindi tirate delicatamente verso l’esterno, fino a ottenere un grissino “allungato”.

Adagiatelo sulla placca forno e proseguite con le altre striscioline.

Accendete il forno a 200°.

Pennellate la superficie dei grissini con olio extra vergine e spolverate di sale.

Infornate e portate a cottura.

I grissini saranno pronti quando dorati.

Lasciateli raffreddare completamente prima di consumarli.

grissini fatti in casa interno