di Dissapore Dissapore 18 Marzo 2021
tiramisu con amaretti e ricotta

Il tiramisù con ricotta al limone e amaretti è una variante leggera e originale del classico dessert al cucchiaio che si prepara in tutta Italia, e ormai anche nel mondo, tanto è universalmente amato.

Anche se si tende a pensare che il tiramisù soia un dolce con molta storia alle spalle, in realtà non appare nei libri di ricette se non a partire dagli anni Sessanta del Novecento. La sua paternità è contesissima tra Veneto e Friuli, anche se ci sono alcune pasticcerie romane che la rivendicano altrettanto.

Addirittura in veneto ci sono due città, Treviso e Venezia, che ne rivendicano l’origine, e ci sono addirittura ristoranti storici che vorrebbero avvalersi del fatto di essere stati i primi a inventare questo dolce; certo è che, da quando è nato il tiramisù, è forse uno dei dolci che ha subito più variante, tanto che non si può quasi dire quale sia la versione originale. Sappiamo solo che prevedeva l’uso di savoiardi, uova, zucchero, caffè e (probabilmente) un goccio di liquore.

Questo tiramisù sostituisce i savoiardi con gli amaretti e il mascarpone con la ricotta, il risultato è un dolce molto compatto e dal gusto fresco, da concedersi senza troppi sensi di colpa anche quando si comincia a pensare alla dieta per l’arrivo della bella stagione.

Durata

Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di riposo: 2 ore
Tempo totale: 2 ore e 20 minuti

Dosi per

4 persone

Ingredienti

  • 300 g Ricotta
  • 1 cucchiaio Zucchero Di Canna
  • 1 scorza Limone non trattato
  • 200 g Amaretti
  • q.b. Caffè
  • q.b. Cacao in polvere (facoltativo)

Preparazione

Per preparare la ricetta del tiramisù con ricotta al limone e amaretti, cominciate con il fare il caffè, e, una volta pronto, mettetelo in una ciotola a raffreddare.
Lavorate la ricotta con lo zucchero.
Unite la scorza del limone e amalgamate fino a ottenere una crema liscia e omogenea.

amaretti intinti nel caffe

In una teglia di medie dimensioni, assemblate il tiramisù: mettete un primo strato di amaretti, dopo aver imbevuto la base nel caffè.

strato di amaretti e ricotta nella teglia
Ricoprite con uno strato di crema di ricotta al limone.
Ripetete questa operazione per due strati, o finché saranno finiti gli ingredienti (lasciatevi da parte alcuni amaretti). L’ultimo strato dovrà essere con la crema.

teglia terminata con amaretti sbriciolati
Sbriciolate con le mani, sulla superficie del tiramisù, gli amaretti tenuti da parte.

tiramisu finito con spolverata di cacao
Se volete, aggiungete una spolverata finale di cacao in polvere.
Mettete il tiramisù in frigorifero per un paio d’ore, prima di servirlo.