Vellutata di zucca al limone e profumo di mare: la ricetta perfetta

Quante ricette saranno state scritte sulla vellutata di zucca? Non provo a immaginarlo. C’è chi usa più ortaggi insieme alla cucurbita, chi per aggiungere consistenza mette la panna, chi pur di ottenere una crema densa diminuisce il liquido, fino ad arrendersi alla realtà: è la zucca, ad essere sbagliata.

La “Ricetta perfetta” che vi proponiamo oggi vuole porsi come la vellutata di zucca definitiva, forte di un assunto che potrete dimostrare da voi, cioè che scelto bene l’ortaggio si è già a metà dell’opera.

[In collaborazione con Infinity]

A proposito di zucche, diventate iconografiche della stregoneria, proprio in questo periodo Infinity tv sta trasmettendo, in 4k, “Animali fantastici e dove trovarli”, lo spin off di Harry Potter, scritto da K.J.Rowling stessa, divenuto film.

La zucca giusta, dicevamo. Va da sé che creme e vellutate richiedono polpe di una certa consistenza, quindi vi suggeriamo una Delica, una “Zucca perfetta” (Iron Cup), o in alternativa la Marina di Chioggia o la Mantovana, se riscontrate qualche problema con la reperibilità delle prime. L’arancionissima Hokkaido andrà benissimo, ma vi avvertiamo che in quel caso la sensazione di castagna vi deve proprio piacere, e nella vellutata si sentirà parecchio.

[Prova d’Assaggio: le 12 varietà di zucca che non potete non conoscere]

Rimanete comunque sulla specie “Cucurbita maxima”, evitando le più comuni e filamentose “Butternut”, come la Lunga di Napoli, o la “Moscata” Musquèe de Provence, piuttosto acquose; sono zucche più adatte a minestre, risotti e pureé, tuttalpiù.

Se i paragrafi precedenti non vi sono sembrati chiari, vi rimandiamo alla nostra Prova d’Assaggio di varietà di zucca. Procediamo con la ricetta, ideata dallo chef e gastronomo Renato Dominici, mancato da qualche anno, e ripresa nel libro dedicato ai piatti a base di zucca “Piozzo e le sue zucche”.

Vellutata di zucca al limone e profumo di mare

Ingredienti per 2-3 persone:

– 500 grammi di zucca pulita
– mezzo litro di latte intero
– un limone
– uno spicchio d’aglio
– una decina di gamberoni freschi
– olio extra vergine di oliva
– paprika dolce
– sale, pepe

 

Preparazione: 

Tagliate la zucca a pezzettoni e riponetela in un pentola, insieme al latte e allo spicchio d’aglio schiacciato. Accendete il fuoco e attendete che la zucca si ammorbidisca, tenendo conto che impiegherà all’incirca 25 minuti.

Quando la zucca è tenera, togliete l’aglio (o lasciatelo, dipende dai gusti) e frullatela, fino a ottenere una crema omogenea. A questo punto salate e pepate la crema ottenuta, aggiungete il succo del limone e rimettete il coperchio, lasciando la vellutata al caldo.

Ora saltate rapidamente in padella i gamberoni, precedentemente sgusciati, puliti e passati nella paprika. Ovviamente, è sconsigliabile cuocerli prima, durante la cottura della vellutata. L’ideale è sistemarli nel piatto appena scottati.

Quindi versate due mestoli di crema nel piatto e posizionate i gamberoni sulla superficie. In realtà questo piatto si presta a tutti i tipi di crostacei, molluschi e pesce in genere; potete aggiungere, se preferite, cozze o rana pescatrice.

Per decorare vi suggeriamo qualche goccio d’olio extravergine, la scorza del limone grattugiata. In alternativa, polpa di riccio o bottarga.

Chiara Cavalleris Chiara Cavalleris

10 ottobre 2018

commenti (1)

Accedi / Registrati e lascia un commento

«