Che aspetto ha e come si mangia nel pub migliore dell’anno per la guida Michelin

E’ il pub della rapina al treno più famosa del mondo, quello che è stato premiato come Pub of the year 2018 dalla guida Michelin dedicata, cioè Eating Out in Pubs.

Il Pointer Pub, questo il nome del pub, è un pittoresco edificio in mattoni rossi del XVIII secolo, dislocato nel villaggio di Brill, in Buckinghamshire, contea dell’Inghilterra sud-orientale.

Vuole la leggenda che qui fu pianificata The Great Train Robbey, la grande rapina al treno del 1963, e che sempre qui fu diviso l’ingente bottino –quasi tre milioni di sterline– che la rapina fruttò ai componenti della banda.

Rapine a parte, oggi il Pointer ha battuto la bellezza di altri 470 pub sparsi in tutta la Gran Bretagna, e questa volta il bottino era il titolo di pub numero uno al mondo.

I proprietari, David e Fiona Howden, possiedono anche una fattoria di 240 ettari dove allevano bestiame e suini di razze pregiate, le cui carni, utilizzate per i piatti del pub, sono anche in vendita nell’adiacente bottega di macelleria: The Butchers.

Il locale è molto accogliente, pervaso dalla tipica atmosfera britannica, con diverse aree salotto riscaldate dal fuoco di un caminetto dove il cibo viene servito nel periodo invernale. Nei giorni caldi, invece, si mangia all’esterno, in giardino o nella terrazza.

La direttrice della guida Michelin ai pub, Rebecca Burr, ha detto che il Pointer “non solo è un posto delizioso, ma viene gestito in modo eccellente da un team giovane e disponibile: fanno molta attenzione ai dettagli e nulla è troppo difficile per loro”.

Il menù alla carta propone piatti moderni con una presentazione di prim’ordine, serviti con precisione e la raffinatezza,mentre  molti degli ingredienti sono biologici e di produzione propria, al pari della carne.

Infatti, l’ingrediente chiave che ha portato il locale ai traguardi attuali non è certo l’atmosfera, il servizio impeccabile, gli allevamenti, gli orti o il passato  leggendario, ma il livello del cibo proposto, preparato con ingredienti di altissima qualità e cucinato alla perfezione.

Tra l’altro, con un rapporto qualità-prezzo più che invitante, visto che il costo medio di un pasto composto da tre portate, al netto delle bevande, è di 35 sterline.

Un altro prezioso primato, per il pub della Grande Rapina al treno.

[Crediti: The Telegraph]

Cinzia Alfè Cinzia Alfè

11 novembre 2017

commenti (5)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Quello lì dovrebbe essere un Sunday Roast ed ha un aspetto decisamente succulento. Mangiato in un Irish Pub a un giorno di volo (non in Irlanda ma sempre nel Commonwealth) è stata un’esperienza commovente.

    1. Quello è proprio un sunday roast, e a fianco c’è una pie, steack pie.
      Dalle foto, sicuramente è un pub con una cucina di ottimo livello, i pub con ottime cucine non mancano, se capite in zona Borough, non perdetevi quel pub angusto sotto il ponte, ricordo ancora il liver lì mangiato.
      In UK scegliendo bene i pub si riesce a mangiare bene senza spendere troppo, sono le loro osterie, solo che loro non hanno la cucina regionale.

    2. @Mauro: quello a fianco del roast e’ uno Yorkshire pudding, una specie di gnocco di pane che si gonfia durante la cottura, quasi a mo’ di suffle’

  2. Che bei piatti!
    Certo il concetto di “cibo da pub” è un po’ cambiato, con gli anni! 🙂

«
Privacy Policy