Ristorante LoRo; Trescore Balneario (BG)

ristoranti stellati di Bergamo e provincia sono nove per la guida Michelin 2019, uno con tre stelle Michelin e otto con una.

Nessuna new entry, anzi, una stella persa, quella dell’Antica Osteria del Cameli di Ambivere. In ogni caso, il Bergamasco si conferma ricco di stelle, soprattutto grazie al fatto che ospita uno dei dieci tristellati italiani, Da Vittorio a Brusaporto.

Ecco l’elenco completo delle stelle Michelin dei Bergamo e provincia: per ogni ristorante vi diciamo che tipo di cucina di realizza, i prezzi dei menu degustazione, lo chef che guida la brigata e tutto ciò che vi serve sapere per stabilire, eventualmente, una tappa (gastronomicamente impegnativa) del vostro viaggio.

RISTORANTI 3 STELLE MICHELIN *** – BERGAMO E PROVINCIA

Da Vittorio

Via Cantalupa, 17, Brusaporto (BG)

da vittorio bergamo

Più di cinquant’anni di attività fanno di questo indirizzo, storica casa della famiglia Cerea, un porto sicuro della gastronomia nazionale. In una villa in collina, circondata dal verde, che è anche un hotel Relais & Chateaux, si porta avanti una cucina che coniuga la “tradizione lombarda e il genio creativo”.

Una cantina straordinaria, con migliaia di bottiglie, e materie prime di grande livello (carni e pesci, selvaggina e frutti di mare, tartufi, funghi e verdure) per una ristorazione che ha fatto scuola, accompagnata da un’accoglienza calorosa di tipo familiare. Grande attenzione viene posta anche sulla pasticceria, passione di Enrico Cerea fin da quando era bambino. Tra i piatti iconici dello storico tristellato, l’”Uovo all’uovo”, i “paccheri alla Vittorio” e il “Gran fritto misto con frutta e verdura”.

Prezzi: Menu degustazione “Pranzo d’affari” 80 euro, Menu degustazione “Carta Bianca” 280 euro, Menu degustazione “Nella tradizione di Vittorio” 190 euro.

Info: Via Cantalupa, 17, Brusaporto (BG) | 035 681024 | davittorio.com | chiuso il mercoledì a cena

RISTORANTI 1 STELLA MICHELIN * – BERGAMO E PROVINCIA

A’anteprima

Via Kennedy 12, Chiuduno (BG)

 

Questa primavera il ristorante A’anteprima, uno dei pochi casi di successo italiano di cucina molecolare, è rimasto orfano del suo chef, Daniel Facen, che ha dato l’addio via social network al ristorante con cui aveva conquistato la stella Michelin nel 2009, dopo aver passato tre anni in cucina. Chissà come sarà dunque il futuro del ristorante della famiglia Tallarini, che per ora pare proseguire sulla via di una cucina molto creativa.

Prezzi: Menu degustazione “la Tra’dizione” 95 euro, Menu degustazione “il Cla’ssico” 110 euro.

Informazioni: 035 449 6414 | ristoranteanteprima.com | chiuso la domenica

Casual

Via S. Vigilio 1, Bergamo

casual bergamo

Uno dei ristoranti della stellatissima corte di Enrico Bartolini, aperto nella Città Alta e stellato nel giro di pochissimo, a riprova delle capacità imprenditoriali e ristorative dello chef. Un ristorante di design che privilegia l’utilizzo di materiali naturali come legno e pietra e le tonalità di colore rilassanti, dove nessun dettaglio è lasciato al caso, compresa la bella terrazza panoramica dove si può mangiare nella bella stagione. La carta ripropone la cultura gastronomica tradizionale del territorio in chiave contemporanea, con classici firmati dallo chef come il risotto alle rape rosse e gorgonzola.

Prezzi: Menu degustazione “Prima volta in Italia” 75 euro, Menu degustazione “Mari intorno allo stivale” 90 euro, Menu degustazione “Casual” 120 euro.

Informazioni: 035 260944 | enricobartolini.net | chiuso il martedì

Florian Maison

Via Madonna d’Argon, 4/6, San Paolo d’Argon (BG)

Lo chef Umberto De Martino, di origini sorrentine, ha portato un po’ di spirito partenopeo nella cucina bergamasca, colorando di sapori decisi il ristorante di questo Relais sulle colline, con piatti come i paccheri di Gragnano cozze e pecorino o il totano n’buttunat. Un menu che si esprime prevalentemente parlando di pesce, ma non solo, con divagazioni su materie prime più local, come i porcini, le lumache o i topinambur.

Prezzi: Menu degustazione mare 70 euro, Menu degustazione terra 70 euro, Menu degustazione “sì, viaggiare” 90 euro.

Informazioni: 035 425 4202 | florianmaison.com | chiuso il lunedì

Frosio

Piazza Lemine 1, Almè (BG)

frosio ristorante

Storico stellato della Bergamasca (ha il macaron dal 1993), il ristorante Frosio si trova in una bella villa Settecentesca, con quattro salette con camino e una torre del XIII secolo che ospita la cantina. Qui Paolo (in cucina) e Camillo (in sala) Frosio, affiancati dalle loro mogli Gigliola e Cristina, portano avanti un’idea di ristorazione classica, fatta di materie prime di grande qualità, non necessariamente del territorio (si spazia dalla carne al pesce, con ottimi risultati).

Prezzi: Menu degustazione di pesce 80 euro, Menu degustazione di funghi e tartufo 75 euro.

Informazioni: 035 541633 | frosioristoranti.it | chiuso il mercoledì

Il Saraceno

Piazza Don Luigi Verdelli, 2, Cavernago (BG)

Una cucina prevalentemente di pesce creata da Roberto Proto, chef autodidatta che oltre dieci anni fa ha avuto l’intuizione di trasformare la pizzeria di famiglia in un ristorante gourmet. Un indirizzo sicuro per chi ama il pesce crudo e in generale il mare, trattato con creatività misurata, per non sciupare materie prime nobili e preziose come granchi, gamberi rossi o ricci di mare.

Prezzi: Menu degustazione in sei portate 90 euro, Menu degustazione di pesce crudo 90 euro.

Informazioni: 035 1996 0577 |ristorante-ilsaraceno.it

LoRo

Via Bruse 2, Trescore Balneario (BG)

Ristorante LoRo; Trescore Balneario (BG)

Il nome del ristorante nasce dalla crasi fra le iniziali dei cognomi di Francesco Longhi e Antonio Rocchetti, i due patron che hanno creato questo ristorante in un rustico seicentesco ristrutturato. In cucina lo chef è libero di creare e sperimentare, spingendo sui gusti con piatti come “umami profondo” o “contrasti”. Il tutto, tenendo alla base la qualità della materia prima e una “millimetrica attenzione alle cotture”.

Prezzi: Menu degustazione 65 euro e 85 euro.

Informazioni: 035 945073 | loroandco.com | chiuso il lunedì

Osteria della Brughiera

Via Brughiera, 49, Villa d’Almè (BG)

Un indirizzo di culto della zona, con piatti diventati iconici come la Piovra di Porto santo Spirito al lardo di piovra e abete o i cappelletti alla bourguignonne “Zucca, zola e zenzero”. Una cucina creativa e originale, guidata dallo chef Stefano Gelmi, all’interno di un ristorante dall’eleganza vintage, romanticamente immerso nel verde, guidato dal patron Stefano Arrigoni.

Prezzi: Menu degustazione “i nuovi classici” 110 euro, Menu degustazione “Naturalmente” 80 euro.

Informazioni: 035 1996 6811 | osteriadellabrughiera.it | chiuso il lunedì

San Martino

Viale Cesare Battisti, 3, Treviglio (BG)

Storico stellato della zona, viene messo in piedi negli anni Sessanta da Beppe e Olga Colleoni e raggiunge la stella già nel 1990. Una storia familiare (oggi le redini del ristorante sono in mano ai figli) che si traduce in una cucina sincera, apparentemente semplice, di cuore, con piatti prevalentemente di pesce e ricette tramandate da una generazione all’altra.

Prezzi: Menu degustazione a 110 e 150 euro.

Informazioni: 0363 49075 | sanmartinotreviglio.it | chiuso domenica e lunedì

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento