The Cook da Cavo, Genova, chef Ivano Ricchebono

I ristoranti stellati della Liguria nel 2019 sono sei, e tutti con una sola stella. Un anno che vede la guida Michelin non particolarmente generosa verso la regione costiera: sono quattro i ristoranti che hanno perso l’ambito riconoscimento, rispetto al 2018.

Ecco l’elenco completo delle stelle Michelin liguri: per ogni ristorante vi diciamo che tipo di cucina di realizza, i prezzi dei menu degustazione, lo chef di riferimento e tutto ciò che vi serve sapere per decidere, eventualmente, la vostra meta.

Mauro Ricciardi alla Locanda dell’Angelo

Ameglia

Mauro Ricciardi alla Locanda dell'Angelo

L’eredità (non semplice da raccogliere) è quella di Angelo Paracucchi, uno dei pilastri della moderna cucina italiana. Oggi ai fornelli c’è Mauro Ricciardi (stella Michelin dal 1998), che propone ricette che valorizzano molto il pescato del territorio, pur non limitandosi a quello. C’è infatti anche tanta cucina di terra, in questo ristorante dall’aria elegante e dall’ambiente rilassante, con ampie vetrate che affacciano sugli oliveti là fuori, in una rappresentazione di pura poesia ligure.

Prezzi: degustazione in quattro portate 55 euro, in nove portate 90 euro.

Info: viale XXV Aprile 60, Ameglia | 0187 65336 | www.chefmauroricciardi.com | chiuso lunedì e martedì

Claudio

Bergeggi

Claudio a bergeggi

Una location bellissima, affacciata sul mare, ospita la cucina di Claudio Pasquarelli, “semplicemente Claudio per gli amici”, alla cui corte si viene per mangiare il crudo di mare e in generale una cucina di pesce che la Michelin definisce “una delle migliori della zona”. Il menu di pescato (come deve essere) cambia giornalmente in base alle disponibilità e a quello che arriva dai pescatori della zona. Leggendaria la sua zuppa di pesce (che non è esattamente una zuppa) sfilettata o il suo fritto di pesci e crostacei del mar ligure. Il tutto, se trovate posto, da gustare seduti sulla splendida terrazza sul mare.

Prezzi: Menu degustazione “Follie d’amore” 120 euro

Info: via XXV Aprile 37, Bergeggi | 019 859750 | www.hotelclaudiobergeggi.it

The Cook

Genova

The Cook da Cavo, Genova, chef Ivano Ricchebono

La novità dell’ultimo anno nella guida Michelin ligure non è in realtà una vera novità: The Cook, il ristorante dello chef Ivano Ricchebono, è da sempre un indirizzo sicuro della zona, stellato dal 2010. Prima era a Nervi, poi ad Arenzano, infine l’anno scorso ha spostato il suo ristorante nel centro di Genova, in un bel palazzo storico, tutto affreschi e volte. La cucina parla di territorio, di pescato, di acciughe e tutto il resto, con qualche piccola divagazione qua e là fuori dalla Liguria.

Prezzi: Menu degustazione “Mare” a 110 euro.
Info: vico Falamonica 9, Genova | 328 914 7153 | www.thecookrestaurant.com | chiuso il martedì

Ristorante Sarri

Imperia

Ristorante Sarri imperia

Il ristorate di Andrea Sarri è uno di quei posti che riesce a conciliare la cucina gourmet con un ambiente che sa di tradizione, di Liguria vera, di storicità; si trova tra le case dai colori pastello che si affacciano sul mare nella zona del Prino, un borgo di pescatori la cui atmosfera si può respirare a pieni polmoni mangiando sulla terrazza che si affaccia sulla costa.

Il menu vuole essere un inno al chilometro zero, con verdure, ortaggi e olio provenienti dall’azienda agricola della famiglia di Alessandra, in cucina insieme ad Andrea; la carne proveniente dalla storica bottega Martini di Boves in provincia di Cuneo e il pesce totalmente fornito dai pescatori locali.

Prezzi: Menu degustazione “Lasciatemi fare” in cinque portate 45 euro

Info: Lungomare C. Colombo 108, Imperia | 0183 754056 | www.ristorantesarri.it | chiuso il mercoledì

Il Vescovado

Noli

ristorante il vescovado a noli

Non tutti i ristoranti si trovano in una location del genere: un complesso architettonico storico del Quattrocento, il Palazzo Vescovile, con stanze affrescate affacciate sulla baia di Noli a cui si aggiunge una bella terrazza vista mare. Qui Giuseppe Ricchebuono propone una cucina fatta di innovazioni e abbinamenti inaspettati ma, soprattutto, di tradizioni del passato, con le quali lo chef considera un “grande privilegio” riuscire a emozionare, come nel caso del suo cappon magro.

Tanto pesce locale, ma anche entroterra, come nel fagottino di ortiche e prescinsêua o nel tagliolino di borragine.

Prezzi: Menu stagionale a cura dello chef 120 euro, Menu degustazione “I classici e la tradizione” in cinque portate 80 euro.

Info: Piazzale Rosselli – Lungomare Marconi, Noli | 019 749 9059 | ricchebuonochef.it | chiuso il martedì

Paolo e Barbara

Sanremo

ristorante paolo e barbara sanremo

La qualità della materia prima e la valorizzazione dei prodotti del Ponente Ligure sono i punti fermi della proposta di ristorazione di Paolo Masieri, che si definisce “cuoco contadino”. La sua è una cucina di tradizione, come si nota da piatti come il brandacujun sanremasco o il ciuppin, la zuppa di pesce passata tipica della Riviera di Ponente, o ancora come i raviolini al preboggion, pesto di noci e cagliata. Qualche divagazione in altre regioni, ma sempre con la rotta ferma sulla Liguria.

Prezzi: Menu degustazione “Sapori dell’orto” in quattro portate 50 euro, Menu degustazione “Suggestioni” in nove portate 110 euro, Menu degustazione “Orto e mare” in sei portate 78 euro

Info: Via Roma 47, Sanremo | 0184 531653 | www.paolobarbara.it | chiuso il mercoledì

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento