Taperia y cocina a Torino: recensione

Recensione di Taperia y cocina a Torino, il nuovo ristorante dello chef Yari Sità. Cucina fusion, ambiente informale, prezzi popolari: il menu, i prezzi, le nostre opinioni.

Siamo da Taperia y cocina, nuovo locale di Torino che si fa notare per la cucina fusion dello chef Yari Sità. La nostra recensione.

Vi chiederete dove siete finiti, facendo la strada per arrivare da Taperia y cocina, quartiere Santa Giulia, nel centro dalle parvenze più periferiche di Torino. Poi vi arriveranno le amuse bouche fusion, omaggio della cucina inatteso in un locale così alla mano (per i prezzi, per l’ambiente), e capirete che quel che pare un locale di passaggio merita una visita programmata.

Taperya y cocina Torino

Non tanto per il benvenuto dello chef in sé, migliorabile, quando per la dichiarazione di intenti. Un invito al percorso, una premessa alla cucina di Yari Sità che dice a chiare lettere: magari qui ci siete finiti per caso, ma questo non è un posto qualunque.

Altrimenti non ne staremmo parlando.

Taperia y cocina Torino: l’ambiente

Taperya y cocina Torino

Taperya y cocina Torino

Blu oltremare alle pareti, lampadine a mezz’aria, un po’ di modaiola estetica del consunto; le sedie diverse l’una dall’altra perché ridipingere le occasioni colte al mercato delle pulci fa figo un sacco. Nel complesso l’effetto è piacevole, per quanto oramai non particolarmente distintivo.

Taperia y cocina ha tutta l’aria di un locale in cui fare aperitivo, di un posto del vicino quartiere San Salvario, dove il beverage brilla più del cibo. Ed è esattamente il contrario: qui la birra alla spina è irrilevante, ai vini non si dà molta importanza; il bancone suggerisce cocktail ma non mi viene suggerita una drink list.

Taperia y cocina: i piatti

Quindi si mangia, ma si mangia seriamente. Lo chef è già edito tra le pagine di Dissapore per Rivendita 2, cocktail bar con cucina che a poche settimane dall’apertura ha cambiato cuoco (ora è Alessandro Uccheddu, ex de Il Cambio).

Yari, che ha a lungo lavorato nel celebre cocktail bar “Affini”, si è aperto questo posto da un mese e mezzo all’incirca, insieme all’imprenditore Emilio Aicardi.

Il menu è diviso tra Tapas (dai 2,5 agli 8 euro) e Cocina (dai 7,5 ai 12 euro), fortemente soggetto al ricambio: regna il pescato del giorno e il cuoco, trovandosi a lavorare in un posto suo, crea quotidianamente. Insomma le pietanze cambiano parecchio, ma l’impronta c’è.

Complice il fatto che i suoi piatti li avevo provati (e apprezzati) là, riconosco la firma: un impiattamento pop, estremamente allegro, che esalta uno spiccato talento per le salse. Il piccante spinto al giusto limite, le cotture e i crudi (splendidi crudi) curatissimi.

Il “chevichito japo yuzu e wasabi” è esplosivo al punto giusto: io che amo i gusti estemi lo trovo estremamente soddisfacente, deciso sul wasabi e fortemente caratterizzato dallo yuzu, la seppia che rimane protagonista.

Da manuale la cottura del polipo nel “Crunchy pulpo gallego con grissino fritto”, tenerissima la carne del “Wok di quinto quarto laccato con verdura croccante”.

Meno convincenti i “Pinchos del dia”, sostanzialmente le tapas del giorno, tartine con acciughe tanto belle quanto banali, logicamente improvvisate, che a conti fatti risultano economici riempi-pancia.

 

Inciderei di più sulla salsa teriyaki nel “Tataki di vitello piemontese”, bell’esempio di cucina fusion: una sorta di fettina cruda all’albese con rimandi alla giardiniera regionale (in carta, rivisitata anch’essa in versione asiatica). Segue un adorabile branzino al cannello.

Taperya y cocina Torino

I dolci, a cinque euro l’uno, meritano: la “macedonia di frutta e verdura, zucchero di canna e tequila” è quello che vi consiglio di prendere, piuttosto generoso sull’alcol, a conferma di quanto detto sopra: Yari ha la buona dote di forzare la mano quando ci va, sul wasabi come sulla tequila.

La prospettiva è sempre la stessa, cari lettori, tornereste nel ristorante in cui siete appena stati? Al di là delle opinioni, dei piatti che avete provato, ci tornereste? Qui in due si è speso 25 euro a testa (bevande escluse) e si è goduto, complice un servizio attento e simpatico.

Tavoli di carta e piatti belli e curati, a prezzo popolare. Ci tornerei.

Taperya y cocina Torino

Informazioni

Taperia y cocina

Indirizzo: via Santa Giulia, 32/F, Torino
Numero di telefono: 335 732 0961
Orari di apertura: chiuso il lunedì; aperto solo la domenica a pranzo; dal martedì al sabato aperto solo la sera.
Sito Webhttps://www.facebook.com/Taperia-Y-Cocina
Tipo di cucina: fusion
Ambiente: informale
Servizio: attento e informale

Voto: 3.5/5

 

 

Chiara Cavalleris Chiara Cavalleris

10 Agosto 2019

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento